DichiarazioniFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna, Hamilton: “Ho fatto fatica in pista”

È di Lewis Hamilton la pole position del quarto gran premio della stagione 2020. Le dichiarazioni del pilota della Mercedes dopo le Qualifiche.

Lewis Hamilton domina nelle Qualifiche del GP Gran Bretagna, ottenendo la 91° pole position della sua carriera, battendo l’altro pilota della Mercedes Valtteri Bottas

Le Qualifiche del GP Gran Bretagna vedono Lewis Hamilton collezionare l’ennesima pole position della carriera, con il miglior tempo di 1:24.303, segnando il nuovo record della pista di Silverstone. Domani giorno della gara, il pilota inglese scatterà per la 100° volta in prima fila con la Mercedes con accanto Valtteri Bottas ed alle spalle la Red Bull di Max Verstappen e la Ferrari di Charles Leclerc.

Appena sceso dalla sua W11, Lewis Hamilton si è concesso alle interviste di rito, rilasciando alcune dichiarazioni a caldo sulle sue Qualifiche del GP Gran Bretagna.

“Questo è un tipo di sensazione che non invecchia mai, questo è poco ma sicuro! Abbiamo fatto alcune modifiche sulla macchina prima delle Qualifiche ed è andato peggio, perciò ho fatto veramente fatica nelle prime due sessioni. In questa pista, capita di trovarti delle follate di vento, che talvolta ti arrivano in faccia ed in coda nelle varie parti del tracciato e ti cambia tutto giro dopo giro. Quindi bisogna cercare di gestire tutto bene e raggiungere il top della velocità”.

HAMILTON: “DOMANI SARA’ UN GRAN PREMIO STRANO SENZA I TIFOSI”

Lewis Hamilton è stato autore di un testacoda a metà sessione della Q2, causando la bandiera rossa per la presenza di detriti in pista. Ciò nonostante, il pilota inglese è riuscito a recuperare ed ottenere la seconda posizione e prepararsi al meglio per l’ultima sessione di Qualifiche.

“In Qualifica si deve costruire la fiducia giro dopo giro e mi sono girato in Q2. Poi non so come, ho cercato di respirare profondamente, e di ritrovare la calma e la compostezza e resettarmi mentalmente, soprattutto vedendo che Valtteri stava andando veloce, giro dopo giro. La Q3 è iniziata nel modo giusto, il primo giro è andato bene ed in modo pulito, ma il secondo è andato ancora meglio,” ha poi così proseguito Hamilton

Il GP Gran Bretagna, che di consueto ospita un gran numero di appassionati e tifosi che affollano le varie tribune e punti del tracciato, spinti anche dalla storia che caratterizza questa pista, visto che tra l’altro qui 70 anni fa è nata la Formula 1. Quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria, il gran premio si disputerà a porte chiuse ovvero senza pubblico.

Un grosso ringraziamento a tutti quanti del team, a coloro che lavorano in pista ed a chi in fabbrica che non dista molto da qui, per il loro instancabile e costante lavoro per spingere sempre più in avanti con gli sviluppi. Sono molto fiero di far parte di tutto ciò. Sarà un gran premio molto strano domani senza i tifosi, è qualcosa che decisamente ci manca. È un’energia completamente differente. So che guarderanno la gara da casa e ci supporteranno, perciò speriamo di poter far molto bene per loro,” ha poi così aggiunto in conclusione Lewis Hamilton.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button