Formula 1Gran Premio Gran Bretagna

Perez augura a Hulkenberg di salire sul podio a Silverstone

Costretto alla quarantena dopo esser stato trovato positivo al COVID 19, il messicano ha incoraggiato via social il suo sostituto

Simpatico siparietto social tra i due protagonisti di un giovedì a dir poco travagliato. Perez, indotto a dare forfait per causa di forza maggiore, ha dato la carica a Hulkenberg

Sergio Perez ha inviato un messaggio di supporto a Nico Hulkenberg, augurandogli di finire sul podio la gara di Silverstone. Il messicano è attualmente in quarantena, costretto all’isolamento forzato dopo aver vissuto quello che lui stesso ha definito come: “Uno dei giorni più tristi della sua carriera”. L’assenza di Perez è ancor più dolorosa se pensiamo che, almeno sulla carta, il circuito di Silverstone sembrava particolarmente congeniale a esaltare le caratteristiche tecniche della sua Racing Point.

Proprio nel circuito di casa aveva la ghiotta occasione di andare a conquistare il primo podio di questo 2020. Ed è proprio quello l’obiettivo che Checo ha fissato per Nico Hulkenberg, a cui ha dedicato un simpatico commento su Instagram. I due si conoscono bene, avendo condiviso i box proprio in Force India per tre stagioni consecutive, dal 2014 al 2016.

IL RITORNO DI HULKENBERG, 24 ORE FRENETICHE

Il pilota tedesco, che può contare ben 177 Gran Premi in Formula 1, stava per recarsi al Nurburgring per un test quando ha ricevuto l’inattesa proposta della Racing Point, chiamato in fretta e furia a sostituire Perez quando mancavano poche ore all’inizio del weekend. Hulkenberg, dopo aver raggiunto il circuito nelle prime ore del mattino, si è subito recato nel simulatore per provare il sedile e svolgere tutto il lavoro di preparazione necessario al ritorno in pista.

L’ex pilota Renault ha poi ricevuto risultato negativo al tampone del Covid 19 con soli 15 minuti di anticipo rispetto al semaforo verde delle FP1, e lo si è visto impegnato in un lungo scatto da mezzofondista per raggiungere al più presto la via del box. Il tedesco non si è forse mai ritrovato tra le mani una vettura così competitiva, e proprio quando la sua avventura in Formula 1 sembrava chiusa per sempre, ecco che il fato gli ha dato in dono questa opportunità. Sarà in grado di sfruttarla?

Danilo Tabbone

Pubblicità

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button