Formula 1Gran Premio Brasile

GP Brasile, Sainz: “È stata una bella gara”

Bellissima gara per il pilota spagnolo, che grazie ad una F1-75 in ottima forma si aggiudica l’ultimo gradino del podio

Uno dei protagonisti del GP del Brasile è stato Carlos Sainz, capace di concludere la gara in terza posizione

Una bella gara quella compiuta da Sainz, infatti partendo dalla settima posizione ha concluso, il proprio GP del Brasile, nell’ultimo grandino del podio. Lo spagnolo, coadiuvato da una F1-75 perfetta, ha chiuso in modo perfetto il week-end. Il madrileño torna nel podio dopo un digiuno che durava dal GP del Singapore, infatti dopo la gara nella città-stato asiatica sono arrivati due ritiri e un quinto posto nel Gran Premio del Messico. Sainz si può dire soddisfatto di esser riuscito a concludere il week-end davanti al compagno di scuderia e ai due piloti RBR. Il pilota Ferrari tenterà nel prossimo, e ultimo, GP stagionale a conquistare la quinta posizione, occupata da Lewis Hamilton, nel mondiale piloti e concludere la stagione come il 2021.

La gara del nativo di Madrid, grazie alle varie carambole iniziali,  si è posta da subito in discesa riuscendo a posizionarsi in quarta posizione. Durante il primo pit stop, al 17 giro, nell’anteriore destra, di Sainz, si vede un principio d’incendio, che però si è spento all’uscita dai box. Lo spagnolo,  dopo lo stop, scende in undicesima posizione, riuscendo a rimontare grazie a sorpassi e cambi gomme dei piloti avversari. Il madrileño conquista la terza piazza al trentesimo giro, poiché Hamilton viene richiamato ai box, posizione che manterrà fino al suo secondo pit. Gli ultimi giri del Gran Premio vedono il pilota della Rossa sorpassare Perez e conquistare l’ultimo gradino del podio.

Le parole dello spagnole

“È stata una bella gara, abbiamo avuto qualche problema in partenza a causa dei freni. Per colpa del sistema frenante ci siamo dovuti fermare prima, andando a cambiare la nostra strategia da due a tre soste. Ho spinto per provare a sorpassare Perez, e siamo riusciti grazie a un bellissimo sorpasso a conquistare il podio, possiamo esserne contenti. È un peccato che oggi anche le Mercedes fossero particolarmente veloci, ma congratulazioni a George. Per l’ultima gara dobbiamo difendere la nostra seconda posizione, vedendo la velocità della Mercedes negli ultimi GP”.

Mattia Peddis

Sono Mattia uno studente di scienze politiche con la passione per la Formula 1 e per la politica. Il mio obbiettivo è quello di trasmettere la mia passione per il Motorsport attraverso la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button