Formula 1Gran Premio Brasile

GP Brasile, Hamilton: “È stato un successo meritato per tutto il team”

Ecco le dichiarazioni del driver of the day del penultimo appuntamento della stagione

Grande spettacolo per Hamilton e per la Mercedes oggi nel corso del GP del Brasile. Qualche problema all’inizio, ma tanta adrenalina

Oggi la Mercedes ha fatto scintille nel corso del GP del Brasile, penultimo appuntamento della stagione. La vittoria di Russell prima e il titolo di ‘driver of the day’ di Hamilton poi hanno reso il team tedesco dominante nel corso di questa domenica.

Partenza pulita quella di oggi al Sao Paulo, sebbene il contatto tra Lewis e Max qualche giro dopo abbia un po’ lasciato tutti col fiato sospeso. Secondo Hamilton, la colpa del contatto avvenuto nel corso del GP non è attribuibile a lui. La direzione di gara ha, infatti, inflitto cinque secondi di penalità all’olandese senza troppi ripensamenti. D’altra parte Lewis ha subito comunicato al suo ingegnere di pista: “Questo non è stato un incidente di gara, amico”.

Il grande successo di George Russell rappresenta sicuramente un altro momento importante di oggi. Lewis ha mostrato grande entusiasmo nei confronti del compagno di squadra e di tutto il team dichiarando ai microfoni di Felipe Massa: “Innanzitutto devo fare delle grandi congratulazioni a George. Che prestazione fantastica ha fatto! Qualifiche straordinarie, lo merita pienamente. Sono molto fiero del mio team, è un risultato incredibile. Abbiamo lavorato tantissimo quest’anno e quindi successo meritato enormemente da tutti“. 

Una settimana da ricordare

Una settimana ricca di emozioni quella trascorsa in Brasile da Lewis Hamilton. Il pilota inglese è stato nominato cittadino onorario del Paese, non solo per i risultati ottenuti in pista, ma anche per l’amore che ha dimostrato per la nazione che ha dato i natali ad Ayrton Senna. “Ringrazio tutti qui in Brasile. E’ una delle settimane più belle della mia vita per come mi hanno accolto tutti e per il calore che ho ricevuto da voi, non vedo l’ora di ritornare”, ha dichiarato Hamilton.

Prima dell’inizio delle attività sul circuito di Interlagos, il pilota Mercedes ha visitato Casa Amarela, un centro di educazione e supporto artistico situato nella favela di Providencia, un’organizzazione creata dall’artista francese JR. Non è ancora noto se Hamilton abbia svolto attività in Casa Amarela o se offrirà supporto a questa organizzazione. Il pilota ha poi scritto sui social: Amo i giorni come questi. Mi sono divertito tantissimo con i bambini e ragazzi di Rio questa mattina. Una bellissima esperienza nel vedere il grande lavoro che stanno facendo qui per supportare la creatività e l’insegnamento”.

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio