Formula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain, Perez: “Competizione davvero al limite”

Il pilota messicano ottiene la 2° posizione al termine della qualifiche, e la prima fila tutta Red Bull, accanto a Max Verstappen

GP Bahrain, le qualifiche danno il primo verdetto con le Red Bull in prima fila, con Max Verstappen e Sergio Perez

Terminata la qualifica del GP Bahrain, la prima di questa stagione 2023, con la pole position andata a Max Verstappen su Red Bull, Sergio Perez sull’altra RB19 in seconda e Charles Leclerc in terza posizione su Ferrari.

Sessione di qualifica che ha in qualche modo rispettato le aspettative, con la Red Bull in prima fila. Max Verstappen favorito alla vigilia della sessione, ottiene il miglior tempo, con una Red Bull che conferma l’ottima forma, guardando alla seconda posizione di Sergio Perez.

Il messicano, ha mostrato di avere un ottimo passo, tanto da sfiorare la conquista della pole position, accontentandosi della seconda posizione, con un distacco di appena 138 millesimi dal compagno di squadra. Un ottimo moodo per iniziare per la squadra di Milton Keynes, che domani affronterà il Gran Premio consapevole di avere un ottimo passo gara… anche perché i rivali, si sono rivelati più agguerriti che mai, e pronti a tentare il tutto per tutto per superare e battere le Red Bull.

Checo: “Qualche compromesso per le qualifiche”

“È stata una qualifica molto combattuta, tanto da non ricordarmi una sessione così serrata soprattutto in Q1 e Q2. La competizione è davvero al limite, non puoi lasciare nulla in pista, se vuoi ottenere la miglior posizione in griglia,” così le prime parole di Sergio Perez, appena sceso dalla sua Red Bull a fine qualifiche.

“Alla fine mi sono ritrovato a mio agio con il bilanciamento, sicuramente si può ancora migliorare di un decimo qua e là sul giro. Ma, avere questa partenza è buono dalla quale cominciare”.

Archiviata la qualifica, Sergio Perez guarda già alla gara, consapevole di avere un vetture competitiva: “Ci siamo preparati molto di più per la gara, quindi abbiamo una macchina più performante per domenica, rispetto al sabato. Abbiamo dovuto accettare qualche compromesso per le qualifiche, e alla fine quelle che abbiamo qui, si sono rivelati validi. Ma speriamo di avere un passo ancora migliore in gara”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio