Formula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain, FP1: primeggia Red Bull, ma non “l’originale”

Non è Verstappen, non è Red Bull, eppure la casa è la stessa: è Ricciardo a conquistare il titolo di migliore delle libere 1

Luce verde in Bahrain, via alle corse: nelle FP1 Ricciardo si piazza davanti a tutti, in direzione del primo GP di sabato

Inizia oggi ufficialmente la stagione 2024 di Formula 1, con le monoposto che tornano una settimana dopo sul circuito di Sakhir per le FP1 del GP del Bahrain. Vi sarà il primo vero assaggio delle prestazioni delle vetture, sebbene sia importante attendere venerdì per giudicare. In un insolito weekend di gara con le prove libere di giovedì, decisione dovuta al rispetto del Ramadan, a primeggiare è una sorprendente Racing Bulls. Ricciardo, 32 millesimi davanti a Norris, torna davanti in una sessione ufficiale.

L’RB migliore non è la 20…

Ore 12:30 italiane, si accende la luce verde e le monoposto scendono in pista, mentre Verstappen resta ai box. L’olandese risulta essere ovviamente il favorito in questa stagione. Tanto vento, il quale costringe i piloti a numerose correzioni. Dopo 10 minuti, “sorprendentemente”, il tempo più veloce risulta appartenere al Campione del mondo in carica. Sainz a sei decimi e mezzo lo segue, poi Hamilton, Russell e Leclerc. Non mancano però i miglioramenti, che portano al secondo posto Hamilton e al terzo Perez: meno di un decimo tra loro e Verstappen.

Evoluzione di pista importante, con un susseguirsi di nuovi leader della classifica. A 40 minuti dal termine l’unica mescola utilizzata è la media. Con pneumatici soft, invece, si accende McLaren, che si accaparra le prime due posizioni, miglior crono di Norris. Sono però tra i pochi a montarli: a loro si aggiunge solo Racing Bulls, che Ricciardo porta in vetta. Chi ancora monta le gialle comunque migliora, con Russell e Leclerc ai vertici della classifica di tale mescola.

Tante simulazioni di passo gara: buoni tempi per Piastri, molto costante. Lavoro diversificato in casa Ferrari, con Leclerc che dà lo strappo mentre Sainz gestisce, ottimo poi il long run. A meno di 100 secondi dalla fine arriva un team radio del numero 1, problema nella scalata. Non c’è tempo per altre simulazioni di qualifica e dunque Ricciardo torna a essere leader in una qualsiasi sessione di Formula 1. Seguono Norris e Piastri, tutti su mescola rossa, mentre il primo di coloro che hanno montato solo la media è Alonso.

Carlotta Ramaciotti

Da 20 anni appassionata di sport. L'amore per i motori nasce dal papà e cresce insieme alla mamma e a questo si lega la passione per la scrittura. Obiettivo: fare della mia passione il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio