Formula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain: ecco l’ordine d’arrivo definitivo

Il primo GP dell’anno ha visto trionfare il sette volte Campione del Mondo, davanti a Verstappen. Mazepin e Alonso non arrivano al traguardo, Vettel colleziona penalità.

Ecco l’ordine d’arrivo definito del GP del Bahrain: trionfa Hamilton davanti a Verstappen e Bottas. Mazepin e Alonso non tagliano il traguardo, invece, Vettel colleziona penalità

La Formula 1 è finalmente tornata, regalandoci colpi di scena e forti emozioni. La prima gara dell’anno è stata uno spettacolo sin dall’inizio. Tra penalità, primi problemi di affidabilità e vari contatti, il GP del Bahrain ha acceso gli animi degli spettatori prima ancora che iniziasse. I distacchi si sono accorciati, i veterani sono tornati a lottare tra loro e le giovani leve hanno iniziato a farsi vedere. Il primo GP si è concluso con la vittoria di Lewis Hamilton, che ha lottato fino alla fine per potare a casa la prima vittoria di stagione. A seguirlo troviamo la Red Bull di Max Verstappen, che è stato un vero leone.

I primi due hanno corso una gara diversa, macinando più di dieci secondi di distacco dai colleghi. A completare il podio c’è Valtteri Bottas, che non è stato all’altezza del compagno di squadra. Norris è il primo degli altri, che infuocato sin dalla partenza ha dato il tutto per tutto per arrivare subito giù dal podio. A seguirlo uno straordinario Perez, che ha avuto problemi alla centralina e alla batteria. Si è fermato durante il giro di formazione e ha costruito la sua gara partendo dalla pit lane fino a risalire la classifica sorpasso dopo sorpasso.

La prima Ferrari a tagliare il traguardo è quella di Charles Leclerc, che si è dimostrato scaltro in partenza e solido nel resto della gara. Ottima gara anche quella del compagno Sainz, che ha portato a casa punti importanti e fiducia nella macchina. Il pilota spagnolo si è piazzato all’ottavo posto, dietro la McLaren di Ricciardo. Il giovane talento giapponese ha sin da subito mostrato velocità, conquistando i suoi primi punti in carriera. A completare la zona punti troviamo l’Aston Martin di Stroll, che si è ben comportato in pista tirando fuori il meglio dalla vettura.

GP BAHRAIN: FUORI DALLA TOP TEN

Subito fuori della zona punti ci sono le due Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi che hanno dato spettacolo lottando con gli avversari. In tredicesima posizione c’è l’Alpine di Ocon, seguito da Russell e Mick Schumcher. A chiudere la classifica del GP del Bahrain, con un distacco di quattro giri, troviamo Gasly e Latifi che hanno corso una gara tutta in salita. Male anche per Alonso che non è riuscito a tagliare il traguardo per colpa di un problema ai freni posteri. Anche Mazepin non è riuscito a portare a termine la gara, dopo che in curva 1 è andato a sbattare contro le barriere.

Non è l’inizio del mondiale che ci aspettavamo da Sebastian Vettel. La sua gara è iniziata in ultima posizione a causa di una pesante penalità: 5 posizioni in griglia e 3 punti patente per non aver rispettato la doppia bandiera gialla in qualifica. Nonostante la posizione scomoda è riuscito a divertirsi lottando contro gli avversari di una vita, ma qualcosa è andato storto. Nella lotta contro Ocon, ha perso di vista il punto di frenata e ha tamponato il francese. Sono 10 secondi di penalità e altri due punti in meno dalla patente pilota, per un totale di 5 punti in un giorno.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.