Formula 1Gran Premio Azerbaijan

GP Azerbaijan, Perez: “Ha funzionato tutto alla perfezione”

Il pilota messicano ha fatto il bis sul circuito di Baku, conquistando una nuova vittoria davanti al compagno di squadra

Vincitore del GP dell’Azerbaijan ed eletto Driver of the Day, il messicano è stato autore di una gara fortunata e competitiva

Dopo il successo della Sprint Race, Sergio Perez ha conquistato anche la vittoria del GP dell’Azerbaijan, portandosi ora a soli 6 punti dalla vetta della classifica del mondiale piloti. Il messicano, dopo essere scattato bene in partenza, ha saputo sfruttare la Satefy Car entrata in pista dopo l’incidente di Nyck De Vries, effettuando il proprio pit stop e rientrando in prima posizione. Del resto, per Perez Baku è un circuito su cui a sempre trovato un ottimo feeling, oggi condito anche da qualche pizzico di fortuna in più.

SOTTO PRESSIONE, MA NON TROPPO

Nel corso dei 51 giri che hanno caratterizzato il GP dell’Azerbaijan, Perez ha sentito il fiato di Verstappen sul collo. L’olandese, che ha effettuato un pit stop poco prima dell’entrata in pista della Safety Car, si è rimesso a caccia del compagno di scuderia, senza riuscire a concretizzare la sua rimonta ma cercando di stressare quanto più possibile il messicano. “Oggi ha funzionato tutto alla perfezione per noi. Siamo riusciti a superare presto Charles e a mettere pressione a Max; abbiamo avuto un miglior degrado rispetto al primo stint“, ha dichiarato al termine della gara.

Eravamo molto vicini, abbiamo spinto entrambi al massimo ed entrambi abbiamo baciato i muri un paio di volte. Il modo in cui Max mi ha messo pressione per tutta la gara mi ha reso la vita difficile, ma siamo riusciti a tenere tutti sotto controllo“. Tutto sotto controllo, più o meno: perché nelle battute finali della gara, Perez ha baciato il muro in maniera piuttosto violenta. Ma il messicano è stato anche baciato dalla fortuna, perché il contatto non ha provocato alcun danno. “È stata una bella botta, ma fortunatamente ho avuto un po’ di fortuna, soprattutto per l’anteriore destra che ha retto“, ha concluso Perez.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio