DichiarazioniFormula 1

GP Austria, Verstappen: “Domani mi aspetto un’altra battaglia”

Il campione del mondo è riuscito a confermare la pole position conquistata venerdì

Max scatterà dalla prima casella nella gara di domenica, seguito da Leclerc e Sainz

Dopo il miglior tempo ottenuto al venerdì, Max Verstappen si è confermato nella qualifica sprint di oggi. Il campione del mondo in carica ha preceduto le Ferrari di Leclerc e Sainz, conquistando otto punti e ampliando il suo vantaggio nella classifica piloti. Dopo un allungo iniziale, il pilota olandese ha amministrato il gap, tagliando il traguardo con meno di due secondi di margine sul monegasco. Il passo gara di Red Bull e Ferrari sembra simile: Verstappen è già proiettato al Gran Premio di domani, che si preannuncia una battaglia molto tirata.

Verstappen: “Dobbiamo migliorare qualcosa, ma siamo veloci”

Vedere tutti questi tifosi è bellissimo”, ha esordito il pilota Red Bull al termine della qualifica sprint, “c’è davvero tanto arancione sulle tribune. È stata una gara discreta, abbiamo mostrato di avere un buon passo nelle fasi iniziali. Dopo c’è stato equilibrio fra noi e le Ferrari. È stato bello. Credo che le gare sprint debbano essere così: divertenti, si spinge dall’inizio alla fine”. La vittoria odierna di Max è stata certamente favorita dalla scaramuccia fra Leclerc e Sainz, e il campione del mondo, con la sua consueta lucidità di analisi, non ha mancato di riconoscerlo.

Credo che le due Ferrari abbiano lottato fra di loro nelle prime fasi, e che questo mi abbia permesso di allungare un po’. In seguito però il passo si è dimostrato molto simile. Penso che domani ci aspetti una gara molto interessante, un’altra bella battaglia“, ha spiegato Verstappen. “Il Gran Premio sarà molto più lungo rispetto alla corsa di oggi, e per le gomme potrebbero presentarsi delle difficoltà. Vedremo se saremo in grado di ripetere il risultato di oggi. La monoposto va bene: ci sono alcuni aspetti da migliorare, ma nel complesso anche in questo weekend siamo davvero competitivi“, ha concluso Max.

Alessandro Bargiacchi

Sono toscano doc, nato a Firenze nel 1992. Adesso vivo in Casentino. Ho una laurea triennale in scienze politiche e una magistrale in semiotica. Adoro la musica e il teatro, così come lo sport, e a queste passioni cerco di dedicare tutto l'impegno e il tempo possibile. I miei primi ricordi legati a un Gran Premio 1 risalgono a Silverstone 1999, alle immagini sbiadite di Schumacher che colpisce violentemente le barriere di protezione. Negli anni, crescendo e cominciando a capire un po' meglio come funziona una gara automobilistica, sono diventato un vero appassionato di Formula 1, con un sincero amore sportivo nei confronti di Kimi Räikkönen, che ho avuto la fortuna di tifare per 20 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.