Formula 1Gran Premio Austria

GP Austria, l’ordine di arrivo al Red Bull Ring

Charles Leclerc vince una gara bellissima, con tanti sorpassi e imprevisti. Out Perez e Sainz, che gara per Schumacher!

La Rossa torna a vincere a Spielberg dopo 19 anni, e lo fa con un pilota che ritrova consapevolezza e fiducia dopo diverse battute d’arresto

Nonostante i problemi al pedale dell’acceleratore degli ultimi giri, la Ferrari di Charles Leclerc vince il GP Austria. Il monegasco è stato bravo a gestire il vantaggio derivato dalla gestione delle gomme. P2 per la Red Bull di Max Verstappen – autore del giro veloce -, che non è mai stato in grado di sfoderare un grande ritmo. Scende a 38 il vantaggio in classifica piloti sul monegasco e a 56 quello sulla Ferrari tra i costruttori. Completa il podio Lewis Hamilton su Mercedes.

Seguono la Freccia d’argento di George Russell e l’Alpine di Esteban Ocon. Bellissima la gara di Mick Schumacher, sesto, che torna a punti dopo Silverstone e conferma il grande passo in avanti della Haas registrato in questo fine settimana. Settimo Lando Norris (McLaren) che finisce il Gran Premio davanti all’altra Haas, guidata da Kevin Magnussen. La McLaren di Daniel Ricciardo e l’Alpine di Fernando Alonso chiudono la zona punti.

Completano l’ordine di arrivo Valtteri Bottas (Alfa Romeo), Alex Albon (Williams), Lance Stroll (Aston Martin), Guanyu Zhou (Alfa Romeo), Pierre Gasly (AlphaTauri), Yuki Tsunoda (AlphaTauri) e Sebastian Vettel (Aston Martin). Tre i ritiri: Sergio Perez su Red Bull, Nicholas Latifi su Williams e Carlos Sainz, il cui ritiro fa sfumare la doppietta Ferrari e un potenziale grande recupero in classifica costruttori.

ORDINE DI ARRIVO DEL GP AUSTRIA

  1. Charles Leclerc (Ferrari)
  2. Max Verstappen, giro veloce (Red Bull)
  3. Lewis Hamilton (Mercedes)
  4. George Russell (Mercedes)
  5. Esteban Ocon (Alpine)
  6. Mick Schumacher (Haas)
  7. Lando Norris (McLaren)
  8. Kevin Magnussen (Haas)
  9. Daniel Ricciardo (McLaren)
  10. Fernando Alonso (Alpine)
  11. Valtteri Bottas (Alfa Romeo)
  12. Alex Albon (Williams)
  13. Lance Stroll (Aston Martin)
  14. Guanyu Zhou (Alfa Romeo)
  15. Pierre Gasly (AlphaTauri)
  16. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)
  17. Sebastian Vettel (Aston Martin)

​DNF Carlos Sainz (Ferrari)
DNF Nicholas Latifi (Williams)
DNF Sergio Perez (Red Bull)

Amedeo Barbagallo

Studente catanese di Filosofia con la passione per la scrittura, l’arbitraggio e la Formula 1. Autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo" (Santelli, 2020).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio