DichiarazioniFormula 1Gran Premio Austria

GP Austria, Ferrari: le dichiarazioni post qualifiche

Qualifica deludente e complicata per il team di Maranello. Recuperare il gap e portare più punti possibili a casa sono gli obiettivi di Leclerc, Vettel e Binotto

Si sapeva ancora prima di scendere in pista che quello del Gran Premio d’Austria non sarebbe stato un weekend facile per la Ferrari

Qualifiche complicate e deludenti in casa Ferrari, che hanno evidenziato un quadro anche più complesso rispetto a quello che ci si aspettava, con una decina di vetture che, complice anche la limitata lunghezza della pista, hanno lottato sul filo dei millesimi per le posizioni dalla terza alla settima fila. Charles Leclerc è riuscito ad accedere all’ultima fase della qualifica e a piazzarsi al settimo posto, in quarta fila. E’ andata invece peggio a Sebastian Vettel che è stato il primo degli eliminati in Q2, dovendosi perciò accontentare in vista della gara che prenderà il via domani alle 15.10, di un posto in sesta fila con l’undicesimo crono.

DICHIARAZIONI LECLERC

Charles Leclerc a riguardo ha affermato: “Il settimo posto era il massimo a cui potevamo ambire oggi. E’ chiaro che vorremmo di più, ma in questo momento non siamo abbastanza veloci. Perciò dobbiamo concentrarci e lavorare sodo per cercare di recuperare il gap che accusiamo in questo momento. Credo che ci sia ancora del potenziale da spremere nella vettura, dobbiamo provare a mettere insieme tutte le informazioni che abbiamo raccolto e vedere che cosa riusciamo a ottenere. Specialmente su questa pista, ogni dettaglio può fare la differenza.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Happy with my Q3 lap but disappointed with the result. But in tough times, we all need to stay united and optimistic, working as much as possible to get back to where we want to be. Tomorrow is the race and we’ll give it all, let’s do thissss !

Un post condiviso da Charles Leclerc (@charles_leclerc) in data:

 

“Daremo il massimo e lavoreremo tutti insieme in modo costruttivo. L’obiettivo è quello di progredire anche in ottica delle prossime gare. Il morale deve restare alto, così come la motivazione che ci deve spingere a impegnarci per migliorare. E’ così che si affrontano i tempi duri come questi. Il bilanciamento della mia vettura è abbastanza buono anche se le prestazioni per ora non sono all’altezza. Per quanto riguarda la gara può succedere di tutto, perciò una strategia azzeccata e gestita al meglio può consentirci di portare a casa un bel po’ di punti” ha così concluso il monegasco della Ferrari.

DICHIARAZIONI VETTEL

Sebastian Vettel in merito ha dichiarato: Non mi sono sentito troppo a mio agio nella monoposto verso la fine del Q2. La gara è comunque domani ed è ciò che conta di più nell’intero weekend. Vediamo dunque cosa possiamo trarre da questa giornata per migliorare durante il Gran Premio. La nostra vettura oggi non si è dimostrata abbastanza veloce e anche a livello di bilanciamento non ero completamente soddisfatto. Perdiamo troppo sui rettilinei”.

 

“Di sicuro avrei voluto essere più veloce, ma l’undicesima posizione non è così male in ottica gara, perché saremo liberi di scegliere con quale mescola partire. Tale aspetto potrebbe rivelarsi davvero importante. Non è stata certo una giornata perfetta, perché forse non abbiamo un pacchetto all’altezza di quello di alcuni dei nostri rivali. Il nostro passo gara dovrebbe vederci però più competitivi” ha così concluso il tedesco della Ferrari.

DICHIARAZIONI TEAM PRINCIPAL FERRARI

Mattia Binotto, Team Principal della Scuderia Ferrari ha affermato: “Una qualifica deludente, inutile nascondercelo. Sapevamo che sarebbe stato un inizio di stagione difficile e il risultato di oggi ne è una conferma. Dobbiamo analizzare bene ogni dettaglio e capire il perché di questo gap. Ora dobbiamo preparare al meglio la gara di domani: sarà lunga e ricca di incognite. Stavolta ancora più del solito, essendo la prima di questa anomala stagione. Dovremo eseguire il nostro lavoro nella miglior maniera possibile, cercando di tirare fuori il massimo dal pacchetto che abbiamo a disposizione. L’obiettivo è quello di portare a casa il massimo di punti possibili”.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button