DichiarazioniFormula 1Gran Premio Austria

GP Austria, Bottas: “Sono colpito dai risultati del team”

Il pilota della Mercedes è riuscito a mettere dietro Lewis Hamilton, anche se è consapevole della battaglia che lo aspetta in vista della gara di domani

Il finlandese è riuscito a soffiare la pole al compagno di squadra, mettendo a segno un ultimo giro al cardiopalma

L’avevano definito il pilota più sottovalutato di questa strana stagione. Le Mercedes erano sì favorite, ma tutti gli occhi erano puntati su un carinissimo Lewis Hamilton. E invece ad aver conquistato la prima pole position dell’anno è stato proprio lui, Valtteri Bottas. Il finlandese è apparso competitivo e su un buon ritmo durante tutta la sessione di qualifiche, tanto da aver poi registrato anche il nuovo record della pista.

Una sensazione così entusiasmante che, dopo essere sceso dalla sua monoposto, nelle dichiarazioni a caldo rilasciate al termine della sessione è apparso molto emozionato. Lui stesso ha ammesso “sto ancora tremando”, se non altro per la paura che l’errore finale avesse compromesso irrimediabilmente la sua corsa alla pole.

UNA SENSAZIONE CHE MANCAVA DA TROPPO TEMPO

È tutto davvero molto bello. Mi mancava questa sensazione – stavo stremando dopo la qualifica. È qualcosa di davvero speciale, essere in grado di spingere la macchina al limite. Ci siamo preparati così tanto per questo…e non sai mai davvero a che punto dello sviluppo sei. Ma il nostro team ha fatto un lavoro fantastico, è davvero impressionante”.

Queste le dichiarazioni che Bottas ha rilasciato ufficialmente dopo le qualifiche del Gran Premio d’Austria. Le primissime qualifiche, che però hanno già fatto emergere la potenza quasi imprendibile delle due Frecce d’Argento. Quasi, perché la Racing Point ha dimostrato di essere molto competitiva durante le prove di ieri, così come l’ombra di Max Verstappen si è aggiudicata la terza posizione, con tutta l’intenzione di dare del filo da torcere ai due Mercedes.

Naturalmente è ancora molto presto per trarre delle conclusioni, come lo stesso Bottas ha ammesso. Nonostante tutto, il finlandese si è però detto molto colpito dalle performance della scuderia e dai risultati ottenuti oggi, tanto da se stesso quanto da Lewis Hamilton. La battaglia domani sarà sicuramente molto serrata e probabilmente non mancherà certo lo spettacolo in pista.

PER BOTTAS ULTIMO GIRO AL CARDIOPALMA

Il finlandese è stato molto competitivo in tutte le sessioni di qualifica, ma soprattutto nella parte finale della Q3 è apparso molto aggressivo. Già di per sé su tempi a dir poco ottimi, Bottas ha spinto la macchina al limite del possibile, andando poi a commettere un errore. Una sbavatura che lo ha portato sulla ghiaia e poi in testacoda, tanto che sembrava proprio che Hamilton sarebbe riuscito a soffiargli la pole position.

E invece, incredibilmente, Bottas è riuscito a mantenere la sua prima posizione. Domani sarà lui a partire dalla pole position, anche se – pur nella gioia del momento – il finlandese ha ammesso di rimanere con i piedi per terra, convinto che ci sarà da combattere, soprattutto per tenere dietro uno scatenato Hamilton.

Un grande grazie a tutti i membri del team, sia quelli qui in pista che quelli delle fabbriche. Questa è un’auto davvero straordinaria da guidare. Sono molto contento del risultato di oggi, ma è domani che conta, quindi dobbiamo tenere la testa bassa e continuare a lavorare sodo”.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button