Formula 1Gran Premio Australia

GP Australia: la conferenza stampa dei top team

Dopo una settimana di sosta, si parte da Melbourne. Oggi la tradizionale conferenza stampa in Australia

Dopo lo stop dal GP di Arabia Saudita, la Formula 1 riparte dall’Australia. Oggi la tradizionale conferenza stampa, vediamo cosa hanno detto i piloti dei top team

Il terzo appuntamento del campionato 2024 vede la Formula 1 in Australia a Melbourne. Ancora una volta, Red Bull al top della classifica, seguita dalla Ferrari che ha riportato delle ottime prestazioni e due terzi posti negli ultimi gran premi. Negli scorsi giorni, inoltre, abbiamo assistito al passaggio dello strategist director Simone Resta in Mercedes, che comincerá la sua avventura nel 2025.

Alla conferenza ha preso parte solo Sergio Perez tra i top team, mentre i rappresentanti di Mercedes e Ferrari erano assenti. Sainz prenderá peró parte al Gran Premio, dopo l’intervento di appendicite cui é stato sottoposto nel corso del precedente weekend in Arabia Saudita.

Sergio Perez, Red Bull

Perez si mostra pienamente fiducioso nei confronti del team. Stiamo andando nella giusta direzione e sono felice dei progressi. Come team siamo in un buon momento di slancio e sappiamo come gestire e preparare i weekend”. 

Relativamente alle voci che vedrebbero Verstappen passare in Mercedes ha detto: “Non so che clausole abbia Max nel suo contratto. So che è pienamente impegnato con la squadre e per il resto non spetta a me alcun commento, parlare degli altri piloti senza sapere i fatti non mi compete. […] Non vedo ragioni per modificare questo pacchetto. Se Max andasse via sarebbe un peccato“.

Dinanzi alla pressione derivante dalla bravura quasi robotica di Max, Perez non demorde. Sa che qualunque passo falso potrebbe costargli caro. Io cerco di portare al meglio il mio potenziale. Verstappen è sempre forte e quasi mai fa degli errori. Guida a livelli altissimi. Io mi concentro su di me. Certo, lo tengo d’occhio cosa fa e come prova a trarre il meglio dalla macchina, ma sono concentrato su di me”, ha concluso il messicano.

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio