Formula 1Gran Premio Arabia Saudita

GP Arabia Saudita: la conferenza stampa dei top team

Il penultimo appuntamento della stagione 2021 è alle porte, Red Bull, Ferrari e Mercedes sono pronte per il gran finale

Impegno e voglia di vincere hanno fatto da padrone nella conferenza stampa di apertura per il weekend del GP dell’Arabia Saudita

Penultimo Gran Premio della stagione. La tensione è alta tra Mercedes e Red Bull, con Verstappen a +8 da Hamilton e Mercedes con solo cinque punti di vantaggio nel campionato costruttori sull’avversaria di Milton Keynes. Non sono ammessi errori, nemmeno il più piccolo, perché potrebbero costare caro ad una delle due contendenti. Non sono ammessi errori nemmeno in casa Ferrari, che si gioca il terzo posto nel mondiale costruttori contro la velocissima McLaren. Insomma, l’inedito GP dell’Arabia Saudita sarà un tassello fondamentale per questa stagione 2021, ed i protagonisti ne sono pienamente consapevoli.

RED BULL: SQUADRA MOTIVATA E FIDUCIOSA

In conferenza stampa, Max Verstappen si è espresso dicendo: “La squadra è motivata, sappiamo che è una grande opportunità per noi e vogliamo essere competitivi. Il circuito è un grande punto interrogativo, cercheremo di dare il massimo. Ma nessuno sa davvero come si comporteranno le monoposto su un circuito nuovo”.

Battere la Mercedes? Se vinceremo quest’anno sarà bello per noi. Lottare con Lewis è importante perché aiuta a migliorarsi, e credo che questa lotta faccia bene allo sport. Comunque finisca io credo sarà stata una bella stagione per entrambi. Naturalmente, cercherò di continuare a godermi le ultime due gare. Non importa dove andiamo a finire, abbiamo avuto una stagione ottima”, ha affermato l’olandese. 

Anche l’altro pilota Red Bull, Sergio Perez ha affermato: “Mancano poche gare e tutto è ancora in palio, bisogna dare il massimo per il bene della squadra, sarà emozionante lottare con la Mercedes. Voglio aiutare la squadra a conquistare il titolo costruttori, sarebbe speciale per me essere vincitori alla fine”.

“Dobbiamo fare del nostro meglio, poi vedremo come finirà questo GP dell’Arabia Saudita. In ogni caso, abbiamo tutto sotto controllo, non ci sono problemi. Dobbiamo essere concentrati sulla gara e arrivare più in alto possibile per guadagnare punti preziosi“, ha concluso il messicano. 

MERCEDES: SPETTACOLO MONDIALE, PISTA INTERESSANTE

In apertura della conferenza stampa, ha parlato Hamilton: Quanto saremo competitivi è difficile da dire. Ci siamo preparati nel migliore modo possibile. La pista è particolare, tutto è diverso dal simulatore e ci sono ancora alcuni punti interrogativi. Per il mondiale sono più rilassato che mai. Questo mondiale sarebbe più speciale perchè vinto contro Max? No, sarebbe speciale a prescindere, anche perché possiamo mostrare uno spettacolo favoloso sullo sfondo della pandemia”.

Voglio vincere il titolo, ovviamente, ma in maniera pulita. Sono valori che mio padre mi ha insegnato. Mi ha sempre detto di rispondere con i fatti, in pista. A volte devi agire con saggezza, anche se ciò significa che potresti perdere punti”, ha affermato il britannico.

Anche Valtteri Bottas ha parlato dell’inedito tracciato: La pista è interessante, è molto veloce e stretta in alcuni tratti, gli errori vengono puniti subito. Non vedo l’ora di provare il circuito salendo sulla monoposto. Molti fattori come il livello di grip non sono ancora noti, ma sicuramente sarà un’altra lotta serrata”.

“Ogni punto è molto importante, Lewis e io faremo tutto il possibile per ottenere il massimo che possiamo conquistare. In questa situazione non credo che Verstappen farà calcoli particolari e penso che nessuno cambierà il proprio stile di guida. Lavoreremo nel modo migliore per ottenere il maggior successo possibile”, ha concluso il finlandese.

FERRARI: OBIETTIVO TERZO POSTO

Charles Leclerc si è espresso in merito alla stagione 2021: “Abbiamo massimizzato il potenziale a disposizione. Questa del 2021 è stata una stagione positiva, specie rispetto all’anno scorso perché è stato un bello step in avanti che speriamo di vedere anche l’anno prossimo”.

Non penso che i sorpassi saranno difficili per essere un circuito cittadino. Ma le insidie non mancheranno, dalle alte velocità, ai muretti, errori non saranno possibili. Nella seconda parte di stagione gli aggiornamenti sul motore hanno lavorato bene, vediamo come ce la caviamo in queste ultime due gare contro McLaren”, ha detto il monegasco.

Anche Carlos Sainz ha detto la sua su Jeddah: “Non so bene come sarà questa nuova pista ma sembra interessante. Possiamo chiudere il duello per il terzo posto con la McLaren? Non so se riusciremo a fare i punti per chiuderla, loro lottano sempre, penso che arriveremo ad Abu Dhabi a giocarci il terzo posto”. 

Se devo fare un bilancio di questa stagione l’affidabilità ha aiutato. La vedo come annata positiva, consistente, con 3 podi, punti e una buona posizione in classifica piloti e costruttori. Tra me e Leclerc è un bel duello, ma la priorità resta aiutare la squadra a finire al terzo posto“, ha affermato lo spagnolo per concludere. 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.