Formula 1Gran Premio Abu Dhabi

GP Abu Dhabi: l’ordine d’arrivo definitivo

L’ultima gara di questa stagione ci lascia con una griglia emozionante, dopo una gara ricca di colpi di scena che vede trionfare Verstappen

Il Gran Premio di Abu Dhabi si conclude con l’ordine d’arrivo definitivo che vede trionfare Max Verstappen, dietro di lui Bottas e Hamilton

L’ordine d’arrivo definitivo del Gran Premio di Abu Dhabi, l’ultimo per questa stagione, vede Max Verstappen vincitore.  Dietro di lui, Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Quest’anno non è stato facile: tra Gran Premi posticipati, piloti e membri dei team positivi al Covid-19, incidenti che ci hanno lasciato col fiato sospeso e novità che non ci aspettavamo; abbiamo affrontato una stagione diversa dal solito. Le novità sono state molte e già non vediamo l’ora di ritornare in pista nel 2021, magari con delle condizioni decisamente più tranquille e favorevoli.

Il circuito di Yas Marina ha portato fortuna al pilota della Red Bull che si è aggiudicato il primo gradino del podio. Dopo un’ottima partenza che sin dal primo momento lo ha visto capolista, grazie anche alla pole del giorno precedente che lo ha avvantaggiato (la terza della sua carriera). Bene ma non troppo per le due Mercedes, con Bottas e Hamilton rispettivamente secondo e terzo. Il finlandese ha cercato di inseguire l’olandese con scarsi risultati, perdendo il ritmo soprattutto negli ultimi giri. Peggio per il britannico, che nonostante sia riuscito a raggiungere il podio ha dichiarato di non sentirsi al 100% delle sue condizioni fisiche.

Una grande gara anche per Alex Albon e Lando Norris, che si aggiudicano la quarta e quinta posizione; entrambi sono riusciti a mantenersi dietro i primi tre sin dalla partenza. Una gara spettacolare anche per Daniel Ricciardo, uno dei più veloci in pista, che si piazza settimo. Mentre Carlos Sainz arriva sesto esattamente per come aveva iniziato questa gara, salutando così la McLaren prima di passare in Ferrari. Lo spagnolo verrà investigato per un problema in pit lane durante il rientro in pista.

MENO DELLE ASPETTATIVE

Va male alle Ferrari. Dopo una partenza instabile, non una delle migliori, sembravano aver recuperato piazzandosi tra i primi dieci. Ma dopo i pit-stop hanno entrambi perso tutte le posizioni, riuscendo successivamente a recuperare solo in parte. Leclerc e Vettel arrivano uno accanto all’altro in tredicesima e quattordicesima posizione. Si salutano in questo modo i due compagni di squadra: con l’ultima gara di Sebastian Vettel alla scuderia italiana dopo sei anni di emozioni. 

Partenza dall’ultima posizione per Perez, complice la penalità che gli è stata assegnata prima delle qualifiche per alcune modifiche al propulsore. Dopo alcuni giri che lo hanno visto guadagnare diverse posizioni, il messicano è stato costretto al ritiro per dei problemi tecnici. Finisce così per lui la sua ultima gara in Racing Point. E’ stata una gara avvincente dal punto di vista dei sorpassi: i piloti hanno cercato di fare del loro meglio per piazzarsi in una buona posizione e terminare questo Gran Premio nel migliore dei modi. Ci salutiamo con l’ultimo ordine d’arrivo di questo 2020: già carichi e pronti a tutte le novità che ancora ci attendono.

L’ORDINE D’ARRIVO DEFINITIVO

  1. Max Verstappen
  2. Valtteri Bottas
  3. Lewis Hamilton
  4. Alexander Albon
  5. Lando Norris
  6. Carlos Sainz
  7. Daniel Ricciardo
  8. Pierre Gasly
  9. Esteban Ocon
  10. Lance Stroll
  11. Daniil Kvyat
  12. Kimi Raikkonen
  13. Charles Leclerc
  14. Sebastian Vettel
  15. George Russell
  16. Antonio Giovinazzi
  17. Nicholas Latifi
  18. Kevin Magnussen
  19. Pietro Fittipaldi
  20. Sergio Perez

Pubblicità

Federica Montalbano

Sono Federica, una ragazza palermitana con la passione per la scrittura e lo sport. Mi definisco una persona timida ma con tanta voglia di condividere le proprie idee, sempre alla ricerca di nuove avventure e nuove persone con cui lavorare in team. Qui, il mio amore per il Motorsport prende vita attraverso gli articoli, permettendomi di seguire insieme a voi tutto quello che succede nel mondo della Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.