DichiarazioniFormula Imola

Formula Imola: Minardi è il nuovo presidente

Il faentino, il 21 dicembre, diventerà il nuovo presidente della società che si occupa della gestione dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari

Gian Carlo Minardi il 21 dicembre diventerà il nuovo presidente di Formula Imola. La nomina sarà formalizzata nel corso dell’assemblea dei soci della stessa

Gian Carlo Minardi riceve un nuovo incarico: sarà il nuovo presidente di Formula Imola. “Ricevere la notizia della nomina di Gian Carlo Minardi a capo di una grande società di prestigio come Formula Imola, mi rende orgoglioso. Il faentino darà sicuramente una marcia in più alla società, quindi non mi resta che porgere i miei auguri a lui e al nuovo Cda” afferma il sindaco Massimo Isola. Minardi non ebbe soltanto esperienze come pilota. Nel 1980 fu fondatore della scuderia Minardi Team. Nel 1985 approdò in Formula 1 gareggiando nel Gran Premio del Brasile con una monoposto assegnata a Pierluigi Martini.

LE DIVERSE RISORSE DEL FAENTINO

Negli anni lasciò il segno, conquistando anche un magnifico settimo posto nel mondiale costruttori nel 1991. Ciò avvenne quando la Minardi montava il 12 cilindri della Ferrari. Appena la stagione del 2005 si concluse, il Minardi Team venne ceduto alla Red Bull diventando Toro Rosso e poi Alpha Tauri. In seguito Minari continuò a occuparsi del mondo dell’automobilismo in diversi settori. Gli viene riconosciuto anche il merito di aver saputo scoprire i veri talenti del volante. Un merito raro che lo contraddistinse.

Nell’aprile del 2008 gli è stata conferita dall’Università di Bologna, la laurea Honoris Causa in Prodotti materiali e processi per la chimica industriale. Oggi è consulente nell’automobilismo sportivo e supervisore della Scuola federale ‘Aci Sport’. Tra le innumerevoli risorse del faentino notiamo anche il suo essere presidente storico del Faenza Calcio. La squadra con egli ottenne la promozione nella categoria C2 e vi rimase per quattro stagioni. Infine gli fu attribuita l’onorificenza di due tra i più importanti riconoscimenti della città di Faenza: Faentino sotto la torre nel 1987 e il premio “Una vita per lo sport” nel 2016.

 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.