DichiarazioniGran Premio Canada

Formula 1|GP Canada 2016: supremazia Mercedes a Montreal. Hamilton, pole e cinquina

Il campione del mondo in carica della Mercedes, Lewis Hamilton ha ottenuto la quinta pole in Canada a Montreal, dopo un’accesa qualifica che l’ha visto prevalere sul compagno di squadra Nico Rosberg, per soli 62 millesimi.

Lewis Hamilton ha ottenuto la 53esima pole position in carriera e la quinta prima posizione in qualifica a Montreal, sgretolando il muro dell’1:13 e rispettando così i pronostici riguardanti le sue prestazioni Canada, anche se chi si aspettava una pole position comoda per il pilota inglese della Mercedes, si è di gran lunga sbagliato, infatti il pilota tedesco della Mercedes, Nico Rosberg è distante dal suo compagno di squadra Lewis Hamilton, di soltanto 62 millesimi ed anche il ferrarista Sebastian Vettel è vicinissimo alle due Mercedes.

Lewis Hamilton però ci tiene a sottolineare che ciò che conta è che lui ha ottenuto la pole position, perchè basta anche un solo millesimo di differenza per stabilire chi parte dalla prima posizione e perciò in conferenza stampa ha affermato: “Non mi importa di quanto io sia davanti, l’importante è aver fatto il giro più veloce in qualifica e partire in pole position domani. Oggi non sono stato incisivo come ieri, perciò sono davvero contento che pur non essendo al 100%, sia riuscito ad essere il più rapido in qualifica”.

Domani è prevista pioggia e questo potrebbe scombussolare il tutto, mentre se il tempo dovesse reggere, la Mercedes deve guardarsi le spalle dalla Ferrari di Sebastian Vettel, che è distante dalle due Mercedes di meno di due decimi, infatti Lewis Hamilton ha affermato: “Le novità che hanno portato, hanno dato i loro frutti, essere così vicini a noi su questa pista è indicativo di quanto siano pericolosi, infatti sui long run vanno forte, vedremo se andranno tanto forte quanto noi”.

Nessuno invece si sarebbe aspettato di vedere un Nico Rosberg così agguerrito in una pista come questa di Montreal, dove Lewis Hamilton è padrone di casa. Dopo essere stato vicinissimo alla monoposto del suo compagno di squadra nella Q2 e nel primo run della Q3, il leader del mondiale le ha provate tutte nell’ultimo tentativo che aveva a disposizione, rovinando però il giro dopo alcuni metri a causa di un bloccaggio della ruota anteriore destra alla staccata della prima curva, infatti in conferenza stampa ha dichiarato: “Ho cercato di estrarre il coniglio dal cilindro, ma il numero non è venuto perchè ho sbagliato subito. Il mio primo giro era stato buono, perciò per far meglio dovevo inventarmi qualcosa, ma non mi è riuscito”.

L’incognita pioggia potrebbe azzerare il valore di queste qualifiche, ma Nico Rosberg è ugualmente soddisfatto di vedere le Mercedes in prima fila, nonostante Red Bull e Ferrari gli stiano con il fiato sul collo ed ha affermato: “Abbiamo dimostrato di avere la macchina più veloce e tutto ciò è grandioso, anche su una pista unica e particolare come questa, ma quanto a domani tutto è possibile, il secondo posto di partenza è comunque buono”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button