DichiarazioniGran Premio Austria

Formula 1|Gp Austria, Fernando Alonso: “Abbiamo vanificato tutto il lavoro positivo fatto”

Ennesima sessione di qualifiche complicate per il pilota spagnolo della McLaren. Fernando Alonso domani partirà dal quattordicesimo posto, invece il suo compagno di squadra Jenson Button è stato protagonista di un’ottima qualifica. Per quello che riguarda la strategia utilizzata dalla McLaren, lo spagnolo è decisamente scettico. Inoltre Fernando Alonso si esprime anche sulla questione dei cordoli che anche oggi hanno creato diversi problemi ai piloti.

Uno scoraggiato Fernando Alonso, alla fine della Q2, ha mostrato tutte le sue perplessità sulla strategia effettuata dalla sua squadra. Infatti ha affermato: “Sono deluso perchè non abbiamo tirato fuori tutto il potenziale, in qualifica normalmente si montano le gomme nuove, ma oggi non abbiamo fatto questo. Non ho ben capito il motivo che ci ha spinto a montare gomme usate. Solitamente in Q2 si utilizzano quelle nuove. Abbiamo perso del tempo e quando abbiamo deciso di fare le cose, come le abbiamo sempre fatte è scesa la pioggia e ci sono state bandiere gialle che mi hanno impedito di migliorarmi. Detto questo devo ammettere che non avevo il passo per qualificarmi per la Q3”.

Una qualifica davvero disastrosa per Fernando Alonso, specialmente se si paragona all’ottima prova del compagno di squadra Jenson Button. Con Carlos Sainz e Sergio Perez fuori dai giochi a causa degli incidenti in Q1, vi era un numero ridotto di avversari nella Q2. Perciò lo spagnolo della McLaren ha affermato: “Penso che con due piloti come Sainz e Perez out avremmo sicuramente dovuto fare meglio del 14esimo tempo. Abbiamo vanificato tutto il lavoro positivo fatto nella giornata di ieri e stamattina, con una scelta di pneumatici fuori da ogni logica. Ormai abbiamo fatto così e domani dobbiamo cercare una difficile rimonta in gara, magari sfruttando la strategia ed i pit-stop”.

Fernando Alonso ha poi concluso la sua intervista parlando del problema dei cordoli che hanno compromesso le qualifiche di vari piloti, anche se non dà l’intera colpa a loro. Infatti ha affermato: “Noi non abbiamo avuto problemi con le sospensioni, però abbiamo perso un pezzo di alettone davanti ed anche una porzione della presa d’aria anteriore dei freni sul cordolo della penultima curva, quella dove ha fatto l’incidente Kvyat in Q1. Sicuramente i cordoli sono un po’ aggressivi, ma sono lì per evitare che andiamo oltre i limiti. Quindi è anche un po’ un errore di noi piloti quando andiamo troppo sul cordolo. Dobbiamo cercare tutti di essere meno aggressivi in entrata di curva perchè questa è l’unica soluzione possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio