2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Vettel: “Schumacher mi manca, vorrei i suoi consigli”

A quasi cinque anni dall’incidente sugli sci, la mancanza di Schumacher nel paddock si fa sentire. Vettel avrebbe tanti consigli da chiedergli…

Topics

Tra pochi giorni, saranno trascorsi esattamente cinque anni da quel 29 dicembre 2013, il giorno che cambiò la vita di Michael Schumacher e sconvolse il mondo dell’automobilismo. L’assenza del campione tedesco si fa sentire, soprattutto per i piloti suoi connazionali che tanto si sono ispirati alle imprese del Kaiser. Sebastian Vettel è uno di questi: dato il momento delicato in cui si trova, al termine di un 2018 che l’ha visto sbagliare troppo spesso, il pilota Ferrari non disprezzerebbe quattro chiacchiere con Schumacher per strappare qualche buon consiglio.

Vettel ha condiviso con Schumacher tre stagioni di Formula 1, trovando in lui un punto di riferimento, nonostante la netta differenza di prestazioni. Mentre infatti Seb inanellava titoli a raffica, Michael faticava lottando spesso a centro gruppo, con una Mercedes GP lontana parente dell’attuale monoposto schiacciasassi.

“I consigli di Michael sarebbero davvero utili – ha confessato Vettel allo svizzero Blick nei giorni scorsi – Lui ha passato tanto tempo a Maranello e la sua presenza in un certo senso si percepisce ancora in fabbrica. Parlare con Michael mi aiuterebbe molto, perché noi ci esprimiamo nel linguaggio dei piloti e non in quello degli ingegneri. Per questo mi sarebbe utile parlargli e confrontarmi con lui. Ho sempre conservato un rapporto speciale con Michael e, sì, mi manca tantissimo ha concluso Vettel.

Il tedesco si trova di fronte a un 2019 che rischia di diventare cruciale, essendo la sua quinta stagione a Maranello. Sia per Schumacher che per Alonso il quinto anno in Ferrari fu il crocevia delle rispettive carriere in rosso: Michael vinse il titolo proprio al quinto tentativo, mentre per Alonso il raggiungimento di un quinquennio senza successi fu abbastanza per convincerlo a migrare verso altri lidi, sposando la causa McLaren-Honda. Cosa dirà la storia nel caso di Vettel?

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Back to top button