DichiarazioniFormula 1

Formula 1, Vasseur: “Budget cap avvantaggerà i team minori”

Frédéric Vasseur crede che i team minori del Circus nel 2021, possano trovare un piccolo vantaggio con il nuovo tetto di spesa

Nei regolamenti 2021 della Formula 1 è stato introdotto il budget cap. Da $ 175 milioni, il tetto di spesa è stato ridotto a $ 145 milioni per ogni team

Tra le novità del 2021 per quanto riguarda la Formula 1 figura il budget cap, un’idea supportata dalla FIA e da Liberty Media con gli obiettivi di promuovere l’equilibrio competitivo e l’equità sportiva del campionato, assicurare la stabilità finanziaria a lungo termine e la sostenibilità della squadre della categoria regina.

Nella stagione di Formula 1 2021, i team dovranno operare entro un limite di spesa di 145 milioni di dollari, escludendo gli stipendi dei piloti, i tre guadagni più alti e una serie di altre esclusioni. Tutto ciò significa che la differenza di spesa netta tra le squadre sarà notevolmente ridotta.

Alfa Romeo Racing che figura tra i team minori della griglia, vede in modo positivo questo limite di spesa, riscontrando molti vantaggi come ammette Frédéric Vasseur.

“Per noi è un vantaggio in quanto siamo abituati a lavorare con questo tipo di budget. Siamo sotto al limite di spesa e penso che riusciamo a gestire quest’area per quanto riguarda il budget,” ha così dichiarato il team principal di Alfa Romeo a GPFans Global.

“Chiaramente non è il caso dei tre, quattro o cinque top team, che dovranno adattarsi a essere più restrittivi mentre noi procederemo nella stessa direzione e con la stessa motivazione. Penso che la Formula 1 aveva bisogno di fare una cosa così. Per un team minore è difficile dover motivare gli investitori e sponsor, se per esempio non si sta operando con lo stesso budget, la stessa area di budget”.

Non possiamo procedere con il 30% rispetto ai team più grandi. Staremo a vedere. Probabilmente si tratta di una nuova area per la Formula 1, non sono totalmente cieco,” ha così aggiunto Vasseur.

NEL 2022 ARRIVA UN NUOVO REGOLAMENTO E NUOVE MONOPOSTO

Nella stagione 2022, sarà introdotta un nuovo cambio regolamentare e nasceranno delle nuove monoposto, che avranno l’obiettivo di permettere ai piloti di inseguirsi senza gli effetti della turbolenza dell’aria che influenzano la gara.

Tuttavia, Vasseur crede che i team minori inizialmente faranno fatica a tenere il passo degli altri in quest’area, che sarà dominata dalla tecnologia sviluppata da Scuderie del calibro di Mercedes e Red Bull.

“Fa sempre piacere poter iniziare da una nuova pagina. Abbiamo un’enorme gap nel sistema e nella tecnologia rispetto ai team maggiori, che saranno sempre lì. Sono completamente consapevole a questo proposito, ma abbiamo una grande stabilità dei regolamenti. Potrebbe essere un’opportunità per i team più piccoli,” ha così ribadito Vasseur.

In conclusione: “So che i top team avranno un vantaggio per via della loro tecnologia, ma ancora una volta se siamo bravi ad avere la stabilità all’interno dei regolamenti, è perché le prestazioni arrivano con la stabilità. Poi potremmo essere leggermente più vicini a loro e in qualche occasione, essere capaci di lottare con loro. Questo è molto importante per me”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.