Gran Premio Messico

Formula 1, Valtteri Bottas risponde a Raikkonen: «Niente di personale»

Valtteri Bottas non ha dubbi, rifarebbe tutto. Il pilota finlandese della Williams, dopo le numerose critiche ricevute per aver speronato a Città del Messico il suo connazionale, Kimi Raikkonen, ha deciso di difendersi. Intervistato dal sito brasiliano uol.com.br il 26enne ha voluto minimizzare le polemiche riguardanti il suo doppio incidente col 36enne di Espoo, lasciando intendere però di non essersi pentito di quanto fatto in pista. In Italia, per la questione che Raikkonen guida per la Ferrari, e in Finlandia la questione è diventata un caso nazionale.

Il più criticato è stato sicuramente Valtteri Bottas accusato di essersi deliberatamente vendicato nei confronti del connazionale per quanto dovuto subire a Sochi, quando fu il 26enne della Williams a chiudere anticipatamente la sua corsa: «Ovviamente abbiamo opinioni diverse, va bene, è normale che ogni persona abbia il diritto di esprime il proprio pensiero. Non voglio cambiare il modo di guidare contro di lui. Non cambierà nulla, tanto meno il mio modo di guidare contro di lui. Credo che Kimi sia un grande pilota e contro di lui non ho niente di personale – ha dichiarato Valtteri Bottas – Per dirla tutta non so cosa sia stato stato scritto sull’accaduto in Finlandia su Internet. In passato ho commesso l’errore di leggere qualcosa e ho deciso di non tornare a farlo. Ovviamente so che Raikkonen in Finlandia ha molti più fan di me, ma non mi preoccupa».

Sia Raikkonen che Bottas hanno espresso il comune desiderio di incontrarsi per risolvere la questione faccia a faccia, una filosofia di pensiero che non è condivisa da Mika Hakkinen, due volte Campione del Mondo di Formula 1 con la McLaren finlandese come i protagonisti della faccenda: «Generalmente queste discussioni portano a una specie di accordo, spero che accada anche tra Kimi e Valtteri – ha commentato Hakkinen al quotidiano Ilta Sanomat – Sono adulti e professionisti: sono sicuro che agiranno in modo corretto».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio