DichiarazioniFormula 1

Formula 1: un nuovo team a partire dal 2021?

Dopo quello che sembrava un annuncio ufficiale, la FIA smentisce fermamente ogni serio interessamento rispetto allo schieramento di una nuova scuderia in griglia

La FIA ha dichiarato che non ci sono trattative in corso con potenziali scuderie, dopo le voci dalla Spagna di un nuovo team dal 2021

In questi ultimi giorni si è parlato della possibilità che un nuovo team prendesse parte al campionato di Formula 1 dal 2021, anno di grandi cambiamenti per il regolamento e le novità tecniche. Giovedì scorso, la Campos Racing, attualmente impegnata in Formula 2, ha rilasciato un comunicato stampa in cui accennava a un progetto ben definito che svelava l’identità dei due possibili piloti che verrebbero ingaggiati dal team, una volta unitosi al campionato di massima serie: Pascal Wehrlein e Alex Palou.

Inoltre, sono stati fatti i nomi di Peter McCool e Ben Wood in qualità di tecnici, già coinvolti nel progetto, raccontando degli incontri con Ross Brawn a Barcellona e a Londra. Secondo la stessa dichiarazione, il team era già in contatto con le scuderie di Formula 1 e i principali fornitori, alla ricerca della migliore partnership possibile in vista del 2021.

LA FORMULA 1 APPREZZA L’INTERESSE, MA, PER ORA, E’ SFAVOREVOLE A UNA NEW ENTRY

Nonostante l’interessamento di numerose scuderie per il Circus, la FIA chiude la porta a nuove potenziali squadre. In una dichiarazione riportata da motorsport.com, ha infatti voluto sottolineare che, pur apprezzando l’idea di nuove scuderie nel campionato, per ora questo non è uno scenario effettivamente possibile.

PORTE CHIUSE FINO AL 2022. “DOBBIAMO IMPARARE DALLA STORIA”

In occasione del GP di Spa, Ross Brawn aveva dichiarato che l’idea dell’arrivo di nuove scuderie in Formula 1 dal 2021 doveva rimanere tale. “Ci sono team che desiderano unirsi al circus, ma abbiamo detto loro che prima abbiamo il dovere di accertarci che i nuovi regolamenti funzionino” – aveva affermato. “Penso che le attuali dieci scuderie in gara siano più che sufficienti“.

Se altre squadre dovessero aggiungersi in futuro, dovremmo avere la certezza che queste portino spettacolo al nostro sport. In passato tanti piccoli team andavano e venivano e non diventavano effettivamente parte integrante della Formula 1″ – aveva aggiunto Brawn in quell’occasione.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, ho una Laurea Triennale in Lingue Straniere e una Laurea Magistrale in Linguistica, entrambe conseguite nella Capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, spazio, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button