DichiarazioniFormula 1Test BahrainTest Formula 1

Formula 1 | Test Bahrain 2019: per Ricciardo sarà un’opportunità per risolvere i problemi della Renault

Il pilota della Renault Daniel Ricciardo approfitterà dei test in Bahrain per mettere a punto alcuni dettagli sulla monoposto

Il neo acquisto Renault Daniel Ricciardo si augura di trovare la giusta strada durante i test del Bahrain per ottenere il massimo dalla RS19. Il pilota australiano è sceso in pista nella prima giornata di test con parecchio lavoro da completare e molti obiettivi non ancora raggiunti. L’obiettivo della Renault è “curare” i problemi di affidabilità riscontrati fino ad oggi, mentre Daniel Ricciardo vuole utilizzare i test per sentirsi più a suo agio nella nuova monoposto.

A tal proposito, Daniel Ricciardo, ha detto che: La macchina ha segni di ‘pace’ ma personalmente sto cercando la serenità. Ci sono alcune aree su cui abbiamo lavorato durante i test, quindi abbiamo avuto un po’ di tempo in macchina per sistemare alcune cose”. Ma mentre le speranze dell’australiano di conquistare punti con la Renault sono andate in fumo nel Gran Premio del Bahrain a causa di un problema all’MGU-K, secondo il pilota non ha aiutato neanche la fallimentare strategia ad una sosta.

Nonostante ciò, il pilota australiano sostiene che il fatto che la Renault abbia lottato per la top 10 è incoraggiante: “Sono stato sorpreso anche dal primo stint, soprattutto dal fatto che siamo riusciti a superare alcune macchine. Non mi sentivo particolarmente veloce, ma rispetto ai nostri rivali sembrava stessimo andando bene”.

“Non ho sperimentato di più, quindi non so a che punto si possa arrivare. Spero di poterlo provare presto, anche per me, per avere più fiducia nella macchina. Non è solo un problema di sovrasterzo o sottosterzo, ma riguarda il modo in cui la macchina si comporta: bisogna capire di cosa ha bisogno la monoposto per quanto riguarda il set-up”.

Ricciardo indica un’area dove pensa di potersi esprimere meglio, la frenata: “Ovviamente non avevo intenzione di colpire Nico nel mio duello con lui, ma in frenata non ci sono ancora. Sto cercando di trovare un po’ di velocità in alcune aree”.

Topics
Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 22 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close