2019DichiarazioniFormula 1Test Bahrain

Formula 1 | Test Bahrain, Mick Schumacher: “La Ferrari è impressionante”

Mick Schumacher ha archiviato il day 1 di test in Bahrain instaurando un ottimo feeling con la squadra. Il potenziale della macchina lo ha impressionato ed è ancora tutto da scoprire

Topics

Nel giro di pochi giorni, la carriera automobilistica di Mick Schumacher ha regalato al figlio d’arte due esperienze che difficilmente dimenticherà. Prima il debutto assoluto in Formula 2, dove Mick correrà tutta la stagione 2019, poi l’esordio al volante di una Formula 1, ma non su una macchina qualunque. Schumacher si è calato sull’abitacolo della Ferrari SF90, per i test collettivi in Bahrain, dove ha completato la prima giornata al volante di una monoposto della massima categoria.

Ha destato una certa impressione rivedere il nome Schumacher apposto su una Ferrari. E ancor più impressione ha suscitato il debutto del 20enne figlio d’arte, decisamente degno di nota: per lui 56 giri senza problemi o sbavature. Il tempo – 1’29″976, più lento di due secondi pieni rispetto alla pole di Leclerc, ma sufficiente a garantirgli il secondo posto della sessione di test – non ha troppa importanza per quella che è stata la sua prima giornata al volante di una Formula 1.

Entusiasta il commento di Mick Schumacher: “Provo tante emozioni dopo questo test, tutte bellissime. Mi sono sentito a casa con questa squadra. Lavorare con questi ragazzi è stato bellissimo, hanno dato tutti il massimo per me. Le sensazioni che ti dà questa monoposto sono uniche: quando spingi sull’acceleratore… senti una potenza tremenda. Anche nelle curve e in trazione il potenziale di questa macchina è impressionante”.

“C’è ancora molto da imparare. Questa macchina è tutta da scoprire: ogni volta frenavo sempre dopo, eppure riuscivo sempre a fare la curva. Pazzesco, davvero. Già non vedo l’ora di tornare in pista, per migliorare in quei punti dove sento di potermi esprimere meglio. Ogni volta che scendevo in pista imparavo cose nuove sulla macchina, quindi c’è tantissimo da scoprire”.

“Come squadra l’abbiamo gestita bene. Devo ringraziare tutti i ragazzi che mi hanno spiegato tutto nel modo giusto fornendomi le informazioni di cui avevo bisogno. C’è una grande armonia nel team e questo ci aiuta ad affrontare il lavoro nel modo giusto”.

 

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button