Formula 1

Formula 1 | Gp Azerbaijan 2019, Sainz: “È stato un venerdì frenetico”

Carlos Sainz commenta il venerdì di Baku

Carlos Sainz non è del tutto soddisfatto del venerdì di Baku: il settimo posto nelle FP2 è un buon risultato, ma le numerose bandiere rosse nel corso della giornata hanno resto difficile il lavoro di messa a punto della sua McLaren.

E’ stata una sessione un po’ frenetica, ce lo aspettavamo dopo aver saltato il primo turno”, ha detto Sainz. “Penso che tutti volessero stare in pista per il maggior tempo possibile, noi compresi. Abbiamo provato a fare il maggior numero di giri possibili, anche se ci sono state un sacco di bandiere gialle, come sempre a Baku, ed era difficile scaldare le gomme. E’ stata una sessione impegnativa, ma non siamo delusi: c’è del lavoro da fare per domani, sono lontano dall’essere a mio agio con la macchina, quindi dobbiamo vedere cosa riusciremo a fare”.

Non è stata una giornata piena di azione come speravo, ma è stata sfruttata al massimo”, gli ha fatto eco Norris. “Durante le FP2 la pista si è evoluta progressivamente, visto che non avevamo girato in mattinata nonostante le prove delle Formula 2: c’era ancora tanta polvere ed era molto scivolosa, abbastanza difficile da guidare. Dato il tempo perduto, abbiamo dato la priorità agli aggiornamenti che dovevamo provare ed è stata una sessione molto impegnativa in termine di quantità di giri. Penso che sia stata una giornata positiva per noi, ma domani è un altro giorno”.

Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button