Formula 1

Formula 1 | Robert Kubica: “In Australia sarò come un debuttante”

Robert Kubica ha parlato di quella che per lui sarà un’esperienza “quasi” nuova

Lo scorso autunno la Williams ha scelto come pilota titolare per il 2019 Robert Kubica. Il pilota polacco ha posto cosi la parola fine ad una lunga assenza dal circus, durata ben otto anni. Da quel 6 febbraio 2011, data del fatidico incidente nel rally di Andora ad oggi, praticamente. Nel mezzo qualche avventura a ruote coperte, altri rally e soprattutto nel 2018 il ruolo di terzo pilota in Williams.

Quest’anno però, il buon Robert, tornerà a fare sul serio. Il che non sarà facile. Lui stesso, alla testata Motorsport.com, ha ammesso: “In Australia, sarò più un esordiente che un pilota con 5 stagioni alle spalle”.

“Il motivo è semplice: le macchine sono cambiate. Devo lavorare sodo. Ma non vedo l’ora di riacquisire quella naturalezza di chi guida ogni 10 giorni. Tutto dovrebbe venire nel modo più naturale possibile, non devi cercarlo ed è tutto naturale”.

Kubica sarà affiancato in Williams dal campione di Formula 2 George Russell e ammette che le sue precedenti esperienze gli daranno un vantaggio quando si tratta di gestire le pressioni che impone la Formula 1. “Ciò che mi sta aiutando è l’aver vissuto questo sport ad alti livelli. So cosa vuol dire essere un pilota di Formula 1, so cosa significa correre contro i piloti migliori. Spero che questa esperienza mi aiuti a raggiungere i livelli che vorrei”.

“Io ho i piedi per terra e so cosa succederà, sarà una grande sfida. Essere in Formula 1 è un onore, ma richiede anche un duro lavoro. Tutto ciò che mi interessa è il mio lavoro” ha concluso Kubica.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button