2018Dichiarazioni dei Piloti

Formula 1 | Ricciardo: “Potrei decidere io di lasciare il team”

Daniel Ricciardo fa il punto sul suo futuro: il contratto è in scadenza a fine stagione e l’australiano valuta tutte le alternative; preoccupato Horner che spera questa situazione non lo deconcentri

Topics

Già lo scorso anno Red Bull aveva fatto intendere, sia con le parole che con i fatti, come il futuro di Daniel Ricciardo con il team austriaco, oltre la scadenza del contratto fissata al termine della stagione 2018, sarebbe stato in bilico. Prima la firma del rinnovo di Verstappen, poi le dichiarazioni di Helmut Marko avevano messo alla porta il pilota australiano.

Ora è lo stesso Ricciardo a dire di poter decidere, indipendentemente dalle intenzioni del team, di non rinnovare a fine stagione, ricordando come siano in scadenza i contratti di molti big, due su tutti Bottas e Raikkonen, dando per fatto il rinnovo di Hamilton. Certamente un sedile in Mercedes o in Ferrari potrebbe rivelarsi molto appetibile per attuale pilota Red Bull.

“E’ la prima volta che potrei trovarmi davanti a più opzioni per il futuro e per me questo è grandioso – ha esordito l’australiano a Motorsport.com – però voglio stare attento e guardare al mercato nel modo giusto, non voglio mancare di rispetto a nessuno.”

“E’ possibile che mi sposterò ma con questo non voglio puntare il dito contro nessuno. Red Bull è la mia attuale squadra ed ha fatto moltissimo per la mia carriera, non sarebbe giusto parlare male dei ragazzi con i quali sto lavorando e non avrei intenzione di farlo in nessun caso.”

“E’ un qualcosa che riguarda unicamente me, non è per quello che hanno fatto o stanno facendo i ragazzi che lavorano con me. Io farò le mie scelte, ma farò il possibile in modo che rimanga rispetto tra di noi.”

E’ anche intervenuto il team principal della Red Bull, Christian Horner, che si è detto preoccupato della serie di domande circa il suo futuro che ogni weekend il suo pilota dovrà sentirsi porre: Ciò che infastidisce è sentirsi rivolgere domande sul futuro ogni weekend, perché ci sarà sempre qualcuno che glielo chiederà.”

“Come fanno con lui lo dovrebbero fare anche con Bottas, Hamilton e Raikkonen, che sono nella sua stessa condizione. Siamo comunque abbastanza tranquilli perché abbiamo ottime alternative nel caso Daniel dovesse decidere di andare via. Noi vogliamo piloti motivati a restare in questo team, quindi non vogliamo forzare alcuna decisione.”

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti