2018Formula 1

Formula 1 | Red Bull pronta a lasciare in caso di un nuovo fallimento Honda

Red Bull lascerà la Formula 1 se la partnership con Honda non dovesse funzionare, parola di Helmut Marko

Topics

Dopo che negli ultimi anni il rapporto tra Red Bull ed il proprio motorista, Renault, si è sempre più deteriorato, il team austriaco ha deciso di scommettere su un’affascinante quanto rischiosa partnership con Honda. Il motorista nipponico arriva da anni complicati e dal suo rientro in Formula 1 non è ancora riuscito a sfoderare un motore all’altezza dei competitors, ma Red Bull spera che una stretta collaborazione possa riportare Honda ai fasti del passato.

La Red Bull ha vissuto anni eccezionali con Renault, vincendo assieme al motorista francese ben quattro mondiali consecutivi, diventando un binomio imbattibile. Dal 2014, con l’introduzione delle Power Unit, Renault non è riuscita a confezionare un motore a livello di Mercedes e successivamente anche di Ferrari ed ancora oggi, ad oltre quattro anni di distanza, deve pagare un consistente gap di potenza.

Da qui la necessità per Red Bull di passare ad un altro fornitore, possibilmente più indipendente, in modo da operare in sinergia con il motorista per far sì che Power Unit e telaio cooperino al meglio.

Su questo aspetto è intervenuto Helmut Marko, che ha messo in guardia su un potenziale ritiro di Red Bull nel caso la collaborazione con Honda non dia i risultati sperati e rivelato un aneddoto sul difficile passato recente del motorista giapponese:

“Siamo lieti di avere un partner come Honda per i prossimi anni. Tuttavia, se questo lavoro congiunto con la Honda non funzionerà come previsto, la Red Bull lascerà la Formula 1″ – ha detto alla testata tedesca Speed Week.

“La cooperazione tra Toro Rosso e Honda sta andando molto bene finora e continuerà i suoi progressi con la Red Bull Racing nel 2019. L’anno prossimo saremo davanti alla Renault.”

“Dopo il disastro della McLaren, la Honda stava per ritirarsi dalla F1 alla fine del 2017. Abbiamo avuto lunghe e intense trattative per ripartire da zero con noi.”

Topics
Continua la lettura

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!