2018DichiarazioniFormula 1

Formula 1 | Raikkonen: “Anche in Lotus mi dissero di aver sbagliato scelta, invece…”

E’ un Kimi Raikkonen fiducioso ed ottimista quello che si approccia alla nuova esperienza Sauber: tra meno di due settimane il primo test

Se l’esperienza di Kimi Raikkonen con la Ferrari è arrivata oramai al capolinea, non si può dire lo stesso del suo futuro in Formula 1, garantito per altri due anni dal nuovo contratto firmato con il team Alfa Romeo Sauber. La squadra svizzera gli aveva permesso di esordire in Formula 1 nell’oramai lontano 2001, prima di approdare in McLaren.

Dopo un primo ritiro nel 2009, per partecipare al campionato mondiale rally, il finlandese ha colto la chance di tornare nel Circus iridato con la Lotus, team derivante dalle ceneri della Renault che stupì tutti, proprio nei due anni nei quali Kimi Raikkonen ha gareggiato.

È proprio dalla positiva esperienza in Lotus che Raikkonen vuole ripartire, sperando di emulare i sorprendenti risultati ottenuti in quel biennio, che hanno tra l’altro permesso al prossimo pilota Sauber di ottenere due vittorie, una in più del successivo quinquennio in Rosso.

Mi piace ancora guidare ed è per questo che continuerò a competere l’anno prossimo – ha esordito Raikkonen – Alla Sauber, posso concentrarmi maggiormente su ciò che preferisco, ovvero guidare”.

“Perché dovrei preoccuparmi di andare alla Sauber? Il mio obiettivo è quello di aiutarli ad avere successo e divertirsi,. Quando sono andato alla Lotus, la gente ha detto che avevo fatto un errore e che non avrei potuto fare nulla, ma le cose sono andate diversamente. Magari questo accadrà ancora una volta”.

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close