2019Formula 1Gran Premio AzerbaijanPirelli

Formula 1 | Pirelli svela le mescole per il Gran Premio di Baku

Sul circuito dell’Azerbaijan, la Pirelli porterà le stesse mescole utilizzate a Shanghai: C2, C3 e C4

Topics

La Pirelli ha annunciato quali mescole sono state scelte per il Gran Premio di Baku, che già si preannuncia teatro di grande spettacolo.

Le gomme scelte per questo weekend sono esattamente le stesse portate sulla pista di Shanghai, quindi C2, C3 e C4, sigle che si riferiscono rispettivamente alla mescola dura, a quella media e a quella più morbida.

Le monoposto saranno chiamate a correre su una pista cittadina, che nasconde grandi insidie, tra cui la vicinanza dei muretti al tracciato e la presenza di un lungo rettilineo destinato a creare qualche problema alle gomme anteriori, raffreddandole e provocando il rischio di imbattersi in bloccaggi.

L’anno scorso, la gara è stata vinta mettendo in scena una strategia a due soste, influenzata dall’entrata in pista di ben due safety car, elemento che ha caratterizzato due delle tre gare finora disputate sul circuito dell’Azerbaijan.

Questo lascia supporre, quindi, che i diversi team in gara dovranno essere abbastanza flessibili nella decisione delle strategie e dovranno essere pronti a qualsiasi inconveniente.

È una pista piuttosto variegata, con un lungo rettilineo di due chilometri e anche alcuni punti più tecnici. La frequenza della safety car spesso è un problema, o un’opportunità, per le strategie. Le gomme che abbiamo deciso di portare dovrebbero ben adattarsi alle caratteristiche di Baku, ma è sempre una delle gare più difficili da prevedere”.

Lo stesso Mario Isola ha voluto sottolineare come tutto possa succedere sul circuito di Baku, descrivendolo come il circuito cittadino più non convenzionale del calendario, caratterizzato da un’elevata velocità e da una serie di caratteristiche che potrebbero essere garanzia di spettacolo.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button