Formula 1

Formula 1: perdite da 127 milioni di euro!

Sono stati pubblicati i bilanci disastrosi di Liberty Media relativi al primo semestre del 2020

L’assenza di gare si sta rivelando fatale per le casse del Circus, che in questi primi sei mesi di 2020 ha incassato un quindicesimo del 2019

La crisi finanziaria dovuta al Coronavirus si fa sentire. Secondo i dati riportati dal sito Motorsport.com i ricavi della FOM nei primi mesi del 2020 sono stati di appena 36 milioni di dollari, contro i 228 del 2019. Un calo drastico dovuto principalmente alla cancellazione di due gare, Australia e Bahrain.

Tali gare avrebbero assicurato pagamenti significativi, tuttavia, la Formula 1 chiarisce che i pagamenti dei promotori, delle televisioni e del contratti di sponsorizzazione non sono stati registrati come entrate. I ricavi delle sponsorizzazioni nel Circus sono scesi da 183 milioni di euro a 12. Da altre fonti di guadagno i ricavi sono scesi da 44 a 24 milioni di euro. In generale, tra gennaio e marzo 2020 si sono persi ben 127 milioni di euro.

La stagione comincerà in Austria ma sul futuro non ci sono certezze

“Dal momento che non ci sono stati eventi nel primo trimestre del 2020 e considerato che le entrate della Formula 1 provengono solo da contratti di sponsorizzazione associati a diritti non legati alla gare, non vengono conteggiate né la promozione della corsa né le tariffe di trasmissione”, ha spiegato Liberty Media.

“Allo stesso modo, anche gli altri ricavi sono diminuiti a causa della mancanza di entrate del Paddock Club e di altre attività legate all’evento. Al momento non prevediamo gare nel secondo trimestre del 2020″. In maniera molto limpida e diretta Liberty Media ha fatto capire che la situazione è piuttosto tragica. Le perdite sono considerevole e il futuro è tutt’altro che certo. La stagione dovrebbe iniziare il 5 luglio in Austria, proseguire per tutta Europa senza pubblico e poi? Non ci resta che aspettare…

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button