2018Formula 1

Formula 1 | Pascal Wehrlein verso un futuro in Ferrari?

Il pilota tedesco ha annunciato la fine della relazione con Mercedes e per lui potrebbe aprirsi la porta come pilota per il simulatore in Ferrari

Topics

Dopo cinque anni come collaudatore alla Mercedes, Pascal Wehrlein è ormai giunto al capolinea della sua relazione con la scuderia tedesca.

Il motivo deriva dal fatto che il pilota tedesco sembrerebbe essere convinto che la sua carriera potrebbe decollare in maniera più interessante e soddisfacente separandosi dalla Mercedes, che ormai da tempo lo accoglie all’interno del team.

E ora le porte per Wehrlein sono tutte aperte: dopo l’approdo in Formula 1 insieme alla Manor, il tedesco ha occupato il sedile della Sauber durante la scorsa stagione: dopo aver abbandonato il mondo del circus, tuttavia, Wehrlein non ha mai nascosto l’ambizione di poterci tornare per avere una nuova opportunità.

Un’opportunità che potrebbe tingersi di rosso e prendere il nome di Ferrari: la scuderia di Maranello, infatti, ha lasciato Daniil Kvyat alla Toro Rosso e Antonio Giovinazzi alla Sauber, trovandosi fondamentalmente senza un pilota da schierare in vista dei test e al simulatore.

Secondo Motorsport la Ferrari potrebbe proporre a Wehrlein un accordo in vista della stagione 2020, sfruttando l’esperienza maturata dal tedesco durante gli anni in Mercedes e grazie alle esperienze passate in Formula 1.

Nessuna voce, tuttavia, è ancora stata confermata, per cui bisognerà attendere l’ufficialità prima di accogliere Wehrlein in rosso: nel frattempo, il pilota tedesco non lascerà il mondo delle corse e il prossimo anno sarà impegnato proprio in Formula E.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti