2018Gran Premio Austria

Formula 1 | Nuova zona DRS per il Gran Premio d’Austria

Con l’obiettivo di promuovere i sorpassi in pista, la FIA ha annunciato l’entrata in scena di una nuova zona DRS sul circuito del Red Bull Ring, posizionata tra curva 1 e curva 3

Topics

Lasciato alle spalle il Gran Premio di Francia, il circus della Formula 1 è pronto a dirigersi verso l’Austria, dove il prossimo weekend si correrà la nona gara del Mondiale.

Anche per il circuito del Red Bull Ring, la FIA ha fatto sapere che verrà aggiunta una terza zona DRS, con l’obiettivo di promuovere maggiormente i sorpassi e di garantire più spettacolo in pista.

Nello specifico, il terzo tratto DRS è stato collocato dopo la curva 1: la scelta è ricaduta proprio su questa zona del tracciato con la speranza di vedere i piloti impegnati in diverse manovre di attacco nei confronti dei propri rivali, soprattutto nella zona di frenata della curva 3.

Lo stesso Charlie Whiting ha reso ufficiale la notizia, dichiarando: “Abbiamo aggiunto una zona DRS in Austria: abbiamo tre punti di rilevamento, tre punti di attivazione e il nuovo si trova tra i turni 1 e 3”.

Nel complesso, quindi, due delle tre zone DRS sono state individuate dopo la curva 3 e dopo la curva 10, mentre la terza è stata collocata appunto sul rettilineo del traguardo del circuito austriaco. Nell’immagine si possono vedere i tre punti DRS indicati in giallo:

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti