Formula 1

Formula 1 | Nuova partnership tra CrowdStrike e Mercedes

La Mercedes annuncia una partnership globale con CrowdStrike, che fornirà al team la protezione dagli attacchi informatici, durante le prossime stagioni

La Mercedes utilizzerà la piattaforma tecnologica e i servizi di CrowdStrike sui tracciati e nell’unità tecnologica del team, a Brackley nel Regno Unito. “La Formula 1 è uno sport altamente tecnico in cui la proprietà intellettuale è fondamentale, per creare e sostenere un vantaggio competitivo”, ha così dichiarato Toto Wolff, Team Principal e CEO della Mercedes-AMG Petronas Motorsport. “Per vincere, abbiamo bisogno di completa fiducia nelle informazioni e nelle infrastrutture che guidano il nostro team, perciò sono lieto di avere CrowdStrike come fornitore e partner della sicurezza informatica” ha così concluso.

“La Formula 1 è uno sport ad alta intensità di dati e i team vincenti sanno che sfruttando e proteggendo enormi quantità di dati critici possono creare un vero vantaggio competitivo”, ha dichiarato George Kurtz, Amministratore delegato e co-fondatore di CrowdStrike. “Riteniamo che la partnership tra Mercedes-AMG Petronas Motorsport e CrowdStrike stabilisca un nuovo standard nel motorsport e nella sicurezza informatica. Ritengo che questo sia un connubio perfetto, in quanto Mercedes è un team sempre attento alla ricerca dell’eccellenza in un mondo sofisticato e altamente competitivo come la Formula 1, che ci tiene a diventare anche leader mondiale nella sicurezza informatica, per proteggere la sua massiccia infrastruttura il giorno della gara e durante il corso dell’intero anno”.

Il team gestisce enormi quantità di informazioni: ogni vettura produce circa 500 GB di dati durante un weekend di gara, con ulteriori 5-10 TB prodotti alla settimana in fabbrica. Inoltre, le operazioni del team sono basate su una complessa rete di forza lavoro e strutture geograficamente distanti, che aprono l’esposizione agli attacchi informatici. CrowdStrike risolve questi problemi consentendo una protezione dalle minacce cruciali attraverso implementazioni immediate e senza soluzione di continuità su migliaia di endpoint, il tutto tramite la sua architettura cloud. “I principali eventi sportivi globali in tutto il mondo sono l’obiettivo di attacchi informatici diffusi e più successo ha una squadra, più è probabile che sia nel mirino degli hacker, in cerca di notorietà”, ha affermato Kurtz.

“CrowdStrike è entusiasta di essere il team che protegge da questi attacchi la reputazione e il funzionamento di Mercedes-AMG Petronas Motorsport, consentendo loro di concentrarsi su quello che sanno fare meglio: vincere gare e campionati”. CrowdStrike diventa così il quinto partner Mercedes-AMG Petronas Motorsport della Silicon Valley, rafforzando ulteriormente l’approccio integrato del team al mondo digitale. I dati stanno diventando sempre più importanti nel mondo della Formula 1 e il team sta lavorando a stretto contatto con i leader mondiali della tecnologia per raccogliere, trasmettere, crittografare, archiviare, analizzare e proteggere i dati riguardanti prestazioni e affidabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button