2018EventiFormula 1

Formula 1 | Milano Festival: ala rotta per Sebastian Vettel!

Piccolo inconveniente per Sebastian Vettel che danneggiato l’ala anteriore nel roadshow svoltosi a Milano nel pomeriggio di ieri

Topics

Un vero successo l’F1 Milan Festival organizzato da Liberty Media tra le vie del centro della città lombarda. I piloti di Toro Rosso, Sauber Alfa Romeo e Ferrari hanno sfilato tra le stradine di Milano con auto storiche e moderne, portando migliaia di persone all’evento ben presentato da Sky Sport F1. I piloti delle due vetture con marchio italiano hanno successivamente dato spettacolo a bordo di vere Formula 1, portando tra i palazzi milanesi sia il rombo degli attuali V6 che quello dei “vecchi” V8, con i quali la Sauber era equipaggiata.

Nella riuscita dello show un piccolo inconveniente ha coinvolto Sebastian Vettel, incappato in una toccatina ad una delle barriere. Per il pilota tedesco un danno all’ala anteriore che lo ha costretto ad uno stop, ma non definitivo, visto che il ferrarista è subito tornato in pista con una nuova ala, per non negare nemmeno un minuto di spettacolo ai tanti appassionati accorsi tra le vie del centro.

Vettel, appena sceso dalla macchina, ha così commentato lo sfortunato episodio ai microfoni di Sky Sport: “Ho chiesto scusa, è colpa mia perché avevo il volante di Kimi che ha la frizione da un’altra parte. Me ne sono accorto troppo tardi. Pagherò a tutti una birra o un bicchiere di vino

Anche Maurizio Arrivabene, team principal della scuderia di Maranello, ha presenziato l’evento dando la carica in vista del Gran Premio di Monza: “È un recupero ma siamo ancora indietro, dobbiamo metterci in testa che se vinci una gara non hai vinto il campionato e il nostro obiettivo è vincerlo. Dobbiamo mettere pressione a quelli che hanno la marca della macchina della Safety Car, che non sono abituati. Noi sì, loro no. Mettiamoli sotto pressione, perché noi siamo quelli cattivi, quelli che le hanno prese: ora è il momento di darle.”

“Cosa abbiamo fatto per preparare Monza? È una gara completamente diversa dalle altre, tutte le squadre fanno la macchina per Monza. Non è che noi vogliamo perdere, vogliamo vincere per noi e per i tifosi. A me non dispiace quando si perde, quando le cose vanno male è una mia responsabilità, mi dispiace per la squadra. La passione con cui scende in pista la squadra è tutta italiana, è un gruppo che è maturato nel corso di tre o quattro anni e va in pista per divertirsi. Dopo qualche pit stop sbagliato ne abbiamo parlato e gli abbiamo detto di andare in pista e divertirsi: hanno fatto 1.9”.

L’evento che si è svolto in Darsena, zona Porta Ticinese, proseguirà con diversi DJ set ed altre forme di intrattenimento per i fans fino alla giornata di sabato, quando i piloti saranno già impegnati per la qualifica del Gran Premio d’Italia.

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti