2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Lewis Hamilton ammette la superiorità della Ferrari: “Senza pioggia non si vince”

In Belgio Vettel ha sverniciato Lewis Hamilton sul Kemmel senza usare il DRS a dimostrazione di quanto la nuova power unit Ferrari sia potente

Topics

C’è preoccupazione in casa Mercedes e anche tra i suoi piloti. Lewis Hamilton, secondo sul podio a Spa, a seguito della schiacciante vittoria di Sebastian Vettel in Belgio ha pubblicamente ammesso l’attuale superiorità della Ferrari SF71H rispetto alla W09.
Proprio la prova di forza della Ferrari a Spa-Francorchamps ha fatto suonare un importante campanello di allarme in quel di Brackley per quanto riguarda l’efficienza del motore: il pilota del Cavallino Rampante ha sverniciato il campione del mondo in carica sul Kemmel senza avvalersi dell’uso del DRS a dimostrazione di quanto la nuova power unit made in Maranello sia potente.

Lewis Hamilton, vincitore sia in Germania sia in Ungheria dove ha potuto rimontare in classifica grazie alle condizioni imprevedibili della pista, attualmente ha ancora 17 punti di vantaggio sul ferrarista ma il Campionato è ancora lungo: “Se a Hockenheim non avesse piovuto non avremmo vinto. Sarebbe stato Vettel a tagliare il traguardo in prima posizione. Stesso discorso per quanto riguarda l’Hungaroring. E infatti è accaduto proprio a Spa“, ha raccontato il pilota della Mercedes.

A dare manforte alle parole di Lewis Hamilton sono gli stessi dati visto che il passo gara della SF71-H è stato inavvicinabile per la scuderia tedesca: “Ogni volta che mi chiedono qual’è la macchina più veloce penso che la Ferrari ci abbia superato già da qualche tempo – ha candidamente ammesso – Il pendolo ha oscillato un po’ nelle ultime due gare e noi siamo riusciti a giocare al meglio le nostre carte anche se sul tavolo, loro avevano le migliori.
Abbiamo bluffato ma lo puoi fare un limitato numero di volte prima che il tuo avversario se ne accorga“.

Sia la Ferrari che la Mercedes in Belgio hanno portato alcune importanti novità ma la paura di Lewis Hamilton è che il Cavallino Rampante, gara dopo gara, riesca a sopraffare il team tedesco: “Abbiamo qualche cambiamento in programma ma la paura è che di sicuro a Maranello non staranno a guardare. Le avranno anche loro, ha concluso. Una dichiarazione quasi sibillina tenendo conto che questa domenica le vetture saranno già impegnate in pista, a Monza per il Gran Premio d’Italia, gara di casa per la Ferrari che farà di tutto per tornare a regalare la vittoria ai propri tifosi.

Topics
Continua la lettura

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Aspetta! C'è dell'altro!