2019DichiarazioniFormula 1

Formula 1 | Mick Schumacher sulle orme del padre: “Ringrazio la Ferrari per questa opportunità”

E’ Ufficiale, Mick Schumacher proverà il Bahrain la SF90. Chance anche per Callum Ilott, che guiderà l’Alfa Romeo a Barcellona

Con un comunicato ufficiale rilasciato via internet, la Scuderia Ferrari conferma la voce che era stata messa in giro nella giornata di ieri: Mick Schumacher, pilota di Formula 2 per il team Prema, farà il suo debutto sulla SF90 in occasione dei test che si terranno in Bahrain, dopo il weekend del Gran Premio. Sono così ufficializzate anche le voci datate gennaio, quando con l’annuncio dell’ingresso nella FDA di Mick, si pensava già al Bahrain come possibile data di debutto in Formula 1.
Mick scenderà in pista entrambi i giorni al Sakhir, prima con la Ferrari di Vettel e Leclerc, poi con l’Alfa Romeo di Giovinazzi e Raikkonen. Inutile sottolineare l’importanza di questo test sia per lui, che per la Ferrari.

Dopo 13 anni, uno “Schumacher” tornerà a guidare una rossa di Maranello. Dal Gran Premio del Brasile del 2006 i tifosi di tutto il mondo aspettavano questo ritorno, che rievoca grandi ricordi di vittorie e mondiali vinti. Mick Schumacher, probabilmente ancora molto emozionato, ha rilasciato le prime dichiarazioni: “Sono ovviamente più che entusiasta e vorrei ringraziare la Ferrari per avermi dato questa opportunità. Non vedo davvero l’ora, e sono sicuro sarà una grande esperienza per me“, ha dichiarato Mick Schumacher, membro della Ferrari Drivers Academy.

Prima di pensare ai test, Mick Schumacher sarà alle prese con un altro debutto, ovvero quello in Formula 2. Il mondiale cadetto prenderà il via proprio questo weekend sul circuito del Sakhir, quindi l’attenzione primaria per il giovane Mick adesso è cercare di fare bene nelle prime due gare, per iniziare con il piede giusto il campionato. “Per il momento, sto consapevolmente mettendo da parte tutti i pensieri del test, perché non vedo l’ora di gareggiare nella mia prima gara della F2 e vorrei concentrarmi al cento per cento nel weekend a venire“, ha dichiarato Mick.

In Ferrari la gioventù sta continuando a prendere piede. Dopo la promozione di Leclerc in Ferrari, a Maranello stanno continuando sempre di più ad investire sui giovani. Nei test che si svolgeranno dopo il weekend id Barcellona, scenderà il pista con l’Alfa Romeo 2019 anche il giovane inglese Callum Ilott, nella Ferrari Driver Academy dal 2017. Una posizione chiara quella del Team Principal Mattia Binotto: “Siamo fortemente convinti del valore della Ferrari Driver Academy, come un programma di formazione di alto livello per giovani talenti e la decisione di dare a Charles Leclerc un posto di guida con il nostro team ne è la prova. Siamo quindi molto contenti di poter dare a Mick e Callum l’opportunità di provare a guidare una vettura di Formula 1“, ha detto il responsabile del team Ferrari Mattia Binotto.

Topics
Pubblicità

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close