2018Formula 1

Formula 1 | Mercedes pronta a far valere i propri diritti con Liberty Media

La Mercedes non ha nessuna intenzione di perdere il bonus multimilionario che riceve ogni anni, frutto di un accordo raggiunto con Ecclestone

Toto Wolff non si nasconde ed è pronto a lottare per i diritti della Mercedes nelle prossime negoziazioni per il rinnovo del Patto della Concordia a seguito delle dichiarazioni di Liberty Media che ha reso noto l’intenzione di voler ristrutturare il sistema dei premi in denaro per ottenere una distribuzione più equa delle risorse.
La scuderia tedesca fino al 2020, stagione di scadenza dell’attuale accordo, percepisce un bonus multimilionario a seguito di un’intesa raggiunta con Bernie Ecclestone a cavallo tra il 2014 e il 2015, nel caso in cui riuscissero a conquistare due titoli Mondiali Costruttori consecutivi e 24 vittorie di un Gran Premio in due stagioni.

Quando abbiamo deciso di entrare in Formula 1, la Mercedes non era una vettura competitiva e non disponeva di alcun privilegio. Abbiamo fatto di tutto per uscire da questo tunnel sapendo che, se fossimo riusciti ad avere successo ci saremmo guadagnati il rispetto di tutti – ha raccontato Wolff ai collega Dieter Rencken di RaceFans.net – Ci sono serviti diversi anni per arrivare a raggiungere determinati risultati. Abbiamo sofferto e ci siamo caricati le spalle di responsabilità quando Daimler ha deciso di investire su questo progetto per fare un enorme salto in avanti.
È chiaro che quando verrà rinegoziato il nuovo Patto della Concordia, nessuno vorrà rinunciare ai privilegi che si è guadagnato. Ognuno difenderà i propri obiettivi“.

La Mercedes, al pari di altre scuderie, negli ultimi mesi in più di un’occasione ha incontrato i vertici di Liberty Media per iniziare a definire il futuro della Formula 1: “Abbiamo avuto dei colloqui aperti e trasparenti, questo è un nuovo stile in Formula 1. Poter parlare tutti assieme è una buona per il nostro sport“, ha concluso.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close