Formula 1

Formula 1 | Mercedes: ecco il primo ruggito della W10

Anche il team Mercedes ha immortalato il momento della prima accensione al nuovo motore, il quale spingerà la nuova W10

Attraverso i propri canali social, anche la Mercedes ha dato un primo assaggio a tutti gli appassionati di quello che sarà il nuovo motopropulsore montato sulla W10. Un ruggito potente e cattivo quello del motore Mercedes, che con ogni probabilità anche quest’anno si confermerà uno dei migliori assieme a Ferrari, per potenza ed affidabilità.
Dal 2014, anno di entrata nel circus delle power unit, i motopropulsori sviluppati e montati sulle monoposto di Brackley sono stati una componente fondamentale, permettendo al team di salire sul tetto del mondo per 5 anni consecutivi. Durante gli ultimi 5 anni Mercedes che ha fatto diventare la potenza e dell’affidabilità del motore il proprio cavallo di battaglia.

In questo momento tutto ciò che abbiamo è un breve video privo di immagini, ma non manca molto al 13 Febbraio, data di presentazione della nuova W10. Durante la giornata ci sarà anche il primo shakedown in pista a Silverstone: 100 km messi a disposizioni dalla FIA durante i quali potremo vedere per la prima volta in pista il nuovo progetto del team tedesco, in attesa dei test di Barcellona. Si alterneranno al volante Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, i quali avranno così un primo assaggio della monoposto che dovranno far rendere al massimo per confermarsi campioni del mondo.

mercedes nuova livrea ala anteriore

Durante questa pausa invernale abbiamo potuto constatare quanto al team Mercedes piaccia giocare e provocare. Sempre attraverso i propri canali social, negli scorsi giorni il team tedesco ha mostrato ai propri followers alcune immagini in anteprima della W10, in particolare un pezzo dell’alettone anteriore. Un’aspetto mimetico, un mix di colori che vorrebbe dire abbandonare il classico argento. Vista da molti come una provocazione, l’idea dei campioni in carichi potrebbe essere in linea con quella avuta in Red Bull rispettivamente nel 2015 e nel 2018, quando alla presentazione mostrarono la nuova monoposto con una livrea speciale, poi abbandonata già dopo i test pre-stagionali.

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button