2019Formula 1Gran Premio Bahrain

Formula 1 | Mercedes, Allison: “La doppietta di Sakhir è fantastica, ma non eravamo competitivi”

Mercedes ha conquistato un’inaspettata doppietta al GP Bahrain ed Allison dichiara di aver trovato cosa non ha funzionato sulla W10

La Mercedes ha incredibilmente conquistato una doppietta al GP del Bahrain, con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas che hanno tagliato il traguardo in prima e seconda posizione, dopo aver superato la Ferrari di Charles Leclerc, in difficoltà negli ultimi giri dopo aver condotto la gara in testa. Mentre una parte è rimasta a Sakhir in vista dei test che si sono svolti in questi giorni, la maggior parte del team Campione del Mondo in carica è tornata a casa a Brackley per analizzare tutto ciò che ha funzionato e non durante il weekend, dato che, malgrado l’ottimo risultato ottenuto, la vettura non è apparsa competitiva al 100%.

Al termine del GP Bahrain, il direttore tecnico della Mercedes James Allison ha commentato la corsa evidenziando i problemi riscontrati da entrambi i piloti, i quali si sono lamentati di aver trovato la W10 più nervosa rispetto all’Australia.

Inoltre, dopo aver analizzato il tutto in questi giorni, Allison ha dichiarato di aver trovato cosa non ha funzionato sulle Frecce d’Argento a Sakhir, e che gli ingegneri sono al lavoro per trovare le soluzioni idonee a risolvere questi problemi ed evitare che si possano ripetere nel corso della stagione.

“Per noi la doppietta di Sakhir rappresenta un grande risultato, in quanto non siamo stati molto competitivi nel fine settimana. Tornare a casa con questo enorme bottino è qualcosa di insperato” ha ammesso Allison.

Torniamo a casa con tanti punti, ma anche con preziose indicazioni su cosa fare e sulla direzione che dovremo prendere per lo sviluppo della vettura. Vogliamo assicurarci di non soffrire gli stessi problemi che abbiamo avuto in Bahrain. Il nostro obiettivo sarà ovviamente essere veloci nel corso della stagione per lottare per le prime posizioni anche quando non saremo nella nostra massima forma. Questo è l’obiettivo di ogni team”.

L’ex direttore tecnico della Ferrari ha spiegato quali problemi affliggevano le W10 ad Al-Sakhir: “Il Bahrain è una pista molto diversa da quella di Melbourne. Fin dall’inizio i piloti non erano contenti della monoposto”.

La macchina era un po’ nervosa al retrotreno e faticavamo con le gomme, che si surriscaldavano proprio al posteriore. In questo modo perdevamo decimi nei confronti della Ferrari. Una situazione totalmente differente rispetto a due settimane fa in Australia” ha concluso Allison.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close