2019Formula 1Test Barcellona

Formula 1 | Mercedes: aggiornamenti in arrivo per risolvere i problemi di bilanciamento

La Mercedes ha sofferto uno scarso bilanciamento nella prima tornata di test; nuovi pezzi in arrivo per chiudere il gap con Ferrari

Topics

Nella prima tornata di test pre-stagionali appena conclusi sui circuito di Barcellona la Mercedes non ha certamente impressionato, non solo come performance ma anche nel comportamento in pista, evidenziando un posteriore piuttosto instabile.

Le sensazioni dalla pista sembrerebbero confermate dalle parole dei protagonisti, sicuri che, almeno al momento, la Ferrari sia davanti:

“Abbiamo del lavoro da fare, ma il feeling è positivo perché è sembrato che ci sia del potenziale – ha detto Valtteri Bottas. “Abbiamo bisogno di apportare dei miglioramenti. Abbiamo sofferto un po’ durante tutta la settimana per trovare un buon bilanciamento un po’ in tutte le curve.”

“C’erano alcune curve che erano buone, alcune curve dopo avevamo un po’ di problemi di bilanciamento ed altre curve dove avevamo enormi problemi di bilanciamento”.

“Alla fine della settimana ci siamo trovati in una situazione migliore, ma alcuni problemi di gestione possono essere risolti solo con qualche aggiornamenti, speriamo di sistemarli presto.”

Sulla stessa linea Toto Wolff che vede la Ferrari come riferimento in questo momento: “Penso che a nella prima settimana di Barcellona quello che abbiamo visto è che la Ferrari è in testa alla classifica – ha esordito.

“La macchina sembra veloce ed è veloce sui tempi sul giro. Penso che ieri (mercoledì, in quanto l’intervista è stata raccolta giovedì n.d.r.) avrebbero potuto andare più veloce di 1,5 secondi se avessero voluto e questa è l’auto più veloce che abbiamo visto finora nei test.”

“Poi è praticamente tutto ravvicinato, il che è piuttosto eccitante tra tutte le altre squadre. Ora si tratta di vedere cosa succede nella seconda settimana.”

“Ho la sensazione che tutti porteranno nuovi pezzi (nella seconda settimana n.d.r.) e poi di nuovo a Melbourne, quindi probabilmente solo allora sarà possibile giudicare l’equilibrio della competizione e non prima.”

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti

Back to top button