2018Formula 1

Formula 1 | McLaren: “Sainz ottima opzione, se è libero”

Zak Brown ha espresso interesse per Carlos Sainz, che è al centro del mercato visto il posto libero in Red Bull e l’attenzione che ripone su di lui la McLaren

Topics

Con Daniel Ricciardo accasatosi alla Renault tra lo stupore generale, una delle pedine più importanti del mercato piloti è ora Carlos Sainz. Sia perché la Red Bull ha un’opzione su di lui che scade a fine settembre, e quindi teoricamente potrebbe ambire al sedile lasciato libero da Ricciardo, sia perché il 23enne spagnolo interessa molto alla McLaren.

La situazione di Sainz si era fatta critica nei giorni scorsi, quando la Renault lo aveva tagliato fuori dalle trattative per il 2019 (si parlava di un arrivo Esteban Ocon al posto del figlio d’arte madrileno, ma poi è giunto l’annuncio di Ricciardo). Colpa di una prima parte di stagione un po’ in salita, che ha visto Sainz accumulare solo 30 punti contro i 52 dell’esperto Hulkenberg. Ma la mossa di Ricciardo, se da un lato estromette definitivamente dall’orbita Renault, gli apre importanti scenari. A questo punto, Sainz diventa infatti il centro delle attenzioni di Red Bull (dove però conterà il parere di Verstappen, che sembra poco incline ad accoglierlo in un team dove il leader è lui) e di McLaren.sainz 2018

 

Proprio Zak Brown aveva elogiato il talento spagnolo nel weekend dell’Hungaroring, quando nessuno lontanamente ipotizzava la decisione di Ricciardo. “Carlos è un ottimo pilota – aveva detto il manager americano – Non conosco la sua esatta situazione contrattuale con Renault [ricordiamo che sono parole risalenti a una settimana fa] e Red Bull, ma in una lista di piloti da considerare, lui è ai primi posti. Se è disponibile, perché no? Lo terremo di sicuro in grande considerazione”.

sainz renault

Del resto, il 2019 della McLaren è tutto da scrivere. Su Alonso non si sa ancora nulla: se intende proseguire con un team che nel breve termine non ha chance di vincere o se vuole imbarcarsi nell’avventura Indycar. Su Vandoorne, si addensando sempre più nubi: il campione annunciato, colui che sbancò la GP2 tre anni fa, in questi due anni ha espresso un rendimento decisamente al di sotto delle aspettative e non ci sarebbe da stupirsi se la McLaren non gli rinnovasse l’accordo. Lo stesso Brown ha lasciato intendere come la situazione sia aperta: “Con Fernando e Stoffel abbiamo siglato accordi a lungo termine, ma sapete tutti come all’interno di questi ci siano varie clausole… Insomma, dobbiamo ancora decidere, diremo di più dopo la pausa estiva”.

Oltretutto, non va dimenticata la posizione dell’altro talento Lando Norris, che scalpita per un posto nella massima categoria. Pare che, se la McLaren non sarà in grado di garantirgli un volante da titolare quanto prima, il giovane britannico avrà facoltà di lasciare il team e finire in mano alla concorrenza, da cui è peraltro molto ambito.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.