Curiosità dalla F1

Formula 1, Max Verstappen: contratto a lungo termine in Red Bull

Quando è passata quasi una settimana dall’avvicendamento in Red Bull tra Daniil Kvyat e Max Verstappen, sembra essere sempre più chiaro che la promozione del talento olandese sia stata una mossa, studiata da tempo da parte degli uomini di Milton Keynes per evitare che Mercedes o Ferrari potessero strappare loro il 18enne alla sua seconda stagione di Formula 1. Nonostante l’enorme interesse mostrato da questi due colossi del Circus l’ex pilota di Formula 1, Jos Verstappen, padre di Max che farà il suo debutto sulla RB12 in Spagna, non ha nascosto che il figlio potrebbe avere un contratto a lungo termine in Red Bull.

«È un opzione molto importante per noi anche perché i ragazzi della Red Bull hanno dato l’opportunità a mio figlio di debuttare in Formula 1 e credo che sia necessario onorare il nostro accordo con fedeltà – ha confessato Jos su verstappen.nl – Max sta correndo con una delle tre migliori scuderie di Formula 1. Che cosa si dovrebbe volere di più?».

Eppure non tutti sono convinti sono convinti che Max Verstappen possa prendersi da subito delle soddisfazioni. Secondo alcuni addetti ai lavori il pilota olandese, nonostante l’immenso talento e la grande maturità mostrata, dovrà sostenere fin troppa pressione pressione, come è successo col russo Kvyat, una pressante richiesta di risultati che si è rivelata essere poi la sua rovina: «Attorno a Max Verstappen c’è sempre stata pressione ma credo mai quanto l’anno scorso quando si è trovato a correre in Formula 1 che non aveva nemmeno la maggiore età – ha continuato l’ex pilota – Questo fine settimana dovrà fare i conti con una nuova vettura, una nuova squadra e un nuovo modo di lavorare. Dovrà cominciare da zero, passo dopo passo, conoscere i limiti delle monoposto».

Ma il periodo di apprendistato non dovrà prolungarsi per troppo tempo: «In Canada dovremmo avere a nostra disposizione un nuovo aggiornamento del motore e anche se la Mercedes e la Ferrari sono ovviamente più forti di noi, in qualche occasione sembra che abbiamo la possibilità di avvicinarci per puntare al podio», ha commentato sul De Telegraaf il giovane Max Verstappen, pronto alla sfida che lo vedrà fronteggiarsi in primis col nuovo compagno di squadra, Daniel Ricciardo.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button