Curiosità dalla F1

Formula 1, Maurizio Arrivabene: «La Ferrari regalerà delle sorprese»

Non si può di certo dire che la stagione 2016 di Formula 1 sia cominciata positivamente per la Ferrari. Quando sono trascorse ormai otto gare dall’inizio del campionato il Cavallino Rampante non è ancora riuscito a centrare la prima vittoria con Sebastian Vettel che è terzo in classifica accusando un ritardo di 45 punti dal leader del Mondiale, Rosberg. Proprio i due recenti podi ottenuti in Canada e a Baku sono serviti alla Ferrari per riaccendere la speranza di riuscire a conquistare il titolo nonostante il divario dalla Mercedes resti.

Maurizio Arrivabene ha piena fiducia nella Rossa ed è convinto che i piloti della Ferrari potranno essere avvantaggiati dalla guerra interna che si sta lentamente consumando in casa Mercedes tra i suoi piloti. Hamilton e Rosberg hanno avuto un incidente che li ha messi KO entrambi in occasione del GP di Spagna, e, secondo il Team Principal della Ferrari, non c’è alcun motivo per cui non possa accadere di nuovo qualcosa di simile: «Non è solo una questione di numeri e vittorie, ma riguarda anche come poter esercitare pressione su chi ti sta davanti. Dobbiamo prendere in considerazione il fatto che Rosberg e Hamilton si sono già bruciati dei punti a vicenda, anche noi abbiamo avuto delle gare sfortunate ma per quanto riguarda i nostri avversari hanno disputato solo un fine settimana negativo – ha commentato Arrivabene – I piloti delle Mercedes hanno già avuto un incidente che ha coinvolto entrambi e se succedesse ancora, sarà molto più facile risalire in classifica. Dobbiamo crederci ed essere positivi. In Canada non eravamo così lontani dalla Mercedes mentre a Baku siamo stati capaci di risalire fino al podio. Per me potremmo vincere il Mondiale anche con una sola vittoria, come è successo a Keke Rosberg».

L’anno scorso la Ferrari aveva vinto in tre occasioni, quest’anno l’asticella è ancora ferma sullo zero. Ecco perché il Team Principal della Rossa rilancia: «Conosco il potenziale che abbiamo e stiamo facendo un grande lavoro. Su alcune piste il divario dalla Mercedes è diminuito, dobbiamo continuare a spingere. Vi posso assicurare che i nostri ingegneri non stanno dormendo – ha continuato – Per ovvi motivi non posso dire quando faremo debuttare in pista i nuovi aggiornamenti ma ci saranno delle sorprese. Ci stiamo avvicinando e non possiamo lasciarci sfuggire la chance di poter vincere il Mondiale a fine stagione. Lasciare il progetto corrente perché dopo otto gare non siamo ancora riusciti a vincere un Gran Premio e concentrarci completamente sul 2017 sarebbe un errore».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button