2018Gran Premio Canada

Formula 1 | Marko conferma Hartley in Toro Rosso

L’incidente del Canada non cambierà il futuro di Brendon Hartley in Toro Rosso, ad assicurarlo direttamente da casa Red Bull è Helmut Marko

Topics

Se la qualifica del giorno prima lo aveva visto riscattarsi, la gara di Brendon Hartley si può dire che non è nemmeno cominciata visto lo spaventoso crash che lo ha coinvolto dopo una manciata di curve. Una dinamica molto sfortunata che lo ha visto strisciare contro il muro per qualche decina di metri con la monoposto semi-capovolta, prima di terminare la sua corsa nella prima via di fuga.

Dopo una prima ipotesi, sostenuta dallo stesso Lance Stroll (colui che ha causato la collisione) via radio di aver forato una gomma prima di perdere la vettura, il pilota canadese ha ammesso nel dopo gara di aver commesso un errore, causato dal sottosterzo della sua FW41.

Il pilota neozelandese del team Toro Rosso si è detto molto dispiaciuto per l’accaduto, anche se è difficile imputarli qualche colpa: “Sono davvero deluso per Toro Rosso e Honda, perché siamo stati abbastanza forti per tutto il weekend con un buon aggiornamento dal power unit – ha detto”.

Penso che abbiamo sicuramente avuto il passo giusto per sfidare i punti. Ho fatto una buona partenza, simile ai piloti intorno a me, ma sono finito un po’ fuori traiettoria in curva 2 e questo mi ha fatto perdere la posizione.”

“Ho fatto una buona uscita su Lance dalla curva 4 all’esterno, ma ha perso l’auto che ci ha messi entrambi a muro. E’ molto deludente in quanto c’era spazio per fare il sorpasso, e non vedevo l’ora di una gara consistente. È un modo frustrante di finire perché sono stato davvero contento della mia prestazione per tutto il weekend.”

Un DNF che comunque non dovrebbe condizionare il futuro di Hartley, già in bilico nelle scorse settimane, come confermato da Helmut Marko che ha assicurato a motorsport.com che il neozelandese “sarà in macchina, il suo incidente è stato un contatto di gara e questo non ha nulla a che vedere con il suo futuro.”

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti