Formula 1

Formula 1 | Mark Webber: “Seidl è l’uomo giusto per la McLaren”

Secondo l’ex pilota australiano, che ha già avuto modo di conoscere professionalmente il nuovo Managing Director del team, l’approdo di Seidl in McLaren può fare la differenza

Mark Webber, ex pilota di Formula 1 e Campione del Mondo WEC 2016, non ha dubbi: Andreas Seidl è l’uomo giusto per la McLaren.

Il mese scorso, la scuderia di Woking ha annunciato Seidl come nuovo Managing Director del team, una ventata d’aria fresca a cui Webber guarda con molta positività.

Non si tratta solo di una supposizione, ma di vera e propria stima che Webber nutre nei confronti di Seidl, il cui rapporto professionale è iniziato circa quattordici anni fa: nel 2005, infatti, l’ex pilota australiano è entrato a far parte del team Williams, mentre Seidl ricopriva il ruolo di ingegnere BMW.

Undici anni più tardi i due hanno avuto modo di lavorare nuovamente insieme, questa volta durante il Mondiale WEC: in quell’anno, Webber e Seidl hanno lavorato splendidamente insieme all’intero team Porsche, portando la vettura 919 in cima alla classifica, conquistando il titolo mondiale di quello stesso anno.

Proprio per la relazione professionale instauratasi fra i due, l’ex pilota ha dichiarato a Motorsport.com che Seidl potrebbe davvero fare la differenza all’interno del team: grazie al suo carattere e alla dedizione al lavoro, l’ingegnere tedesco potrebbe essere la persona giusta per risollevare animi e risultati in casa McLaren.

È l’uomo giusto per quel ruolo. È un fanatico del lavoro molto, molto, molto competente dal punto di vista tecnico e lavora benissimo in squadra. È senza dubbio uno dei migliori con cui abbia mai lavorato, lo conosco dal 2005 quando era il mio ingegnere motorista e posso dirvi che è realmente felice di essere arrivato in McLaren”.

Webber ha sottolineato anche che, dopo il successo ottenuto in WEC, Seidl ha sempre dimostrato la volontà e il desiderio di voler tornare nuovamente a ricoprire un ruolo in Formula 1: proprio per questo, l’opportunità presentata dalla McLaren è stata colta al balzo dal tedesco e potrebbe portare risultati migliori alla scuderia.

Risultati che, però, Webber vede ancora abbastanza lontani per il team di Woking; nonostante l’arrivo di una figura competente come quella di Seidl, secondo l’australiano la sua presenza non sarà certamente sufficiente a riportare la squadra ai vertici, perlomeno non nel breve periodo.

Secondo Webbe, infatti, la McLaren si starebbe concentrando su troppi settori e progetti, perdendo di vista l’obiettivo di riportare la scuderia a combattere con i maggiori top team.

Ron Dennis ha fatto molti errori quando erano al vertice. Non puoi realizzare auto da strada, correre in Formula 1 e in IndyCar…Insomma, devi operare delle scelte! Tutti i team che sono stati vittoriosi in Formula 1 si sono concentrati sempre e solo su un unico aspetto”.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button