20182019Formula 1

Formula 1 | Liberty Media potrebbe aprire le porte al Gran Premio di Londra

La capitale inglese potrebbe entrare nel calendario della Formula 1, anche se sono ancora molti gli aspetti da considerare

Topics

Il calendario della Formula 1 potrebbe ampliarsi nel corso dei prossimi anni: l’idea di correre a Londra, infatti, sembrerebbe ormai essere un sogno quasi concreto.

Liberty Media ha da tempo annunciato la volontà di esplorare ulteriormente il territorio inglese, soprattutto dopo che la città di Silverstone ha annunciato di voler tener fede alla clausola di rottura che la lega al circus, dichiarando ufficialmente che il 2019 sarà il suo ultimo anno in Formula 1.

La capitale inglese, quindi, sarebbe balzata in cima alla lista delle papabili città che i nuovi proprietari starebbero passando al vaglio, anche se i problemi logistici legati alla creazione di un nuovo circuito cittadino potrebbero essere diversi.

Di altra opinione, tuttavia, è il sindaco londinese Sadiq Khan, che invece vede nella trasformazione di Londra in una tappa del Gran Premio un sogno più che realistico. Uno dei suoi portavoce, infatti, ha fatto sapere che la città è aperta a ospitare nuovi eventi sportivi di un certo calibro.

Naturalmente, gli aspetti da prendere in considerazione sono diversi e Ross Brawn e i suoi devono valutare anche il tema della sicurezza, tanto per i piloti quanto per gli appassionati che potrebbero accorrere a Londra per seguire i propri idoli.

Penso che l’interruzione che la Formula 1 comporterebbe al centro di Londra, sarebbe qualcosa di inaccettabile. Certo, i londinesi non devono preoccuparsi che invaderemo il centro della città per una settimana, ma ci sono aspetti della periferia che sono stati presi in considerazione”.

La periferia, quindi, sembrerebbe essere un luogo più adatto a ospitare la Formula 1, dato che anche il presidente di Motorsport UK, David Richards, ha definito una gara cittadina nel centro di Londra come qualcosa di inappropriato.

Diversi sono quindi gli elementi da prendere in considerazione prima di ufficializzare la notizia, anche perché nonostante la clausola, Silverstone è aperta a una nuova trattativa con la Formula 1, anche se sembrerebbe che le offerte più recenti nei confronti della città inglese siano state rifiutate.

Allo stesso tempo, come riporta Motorsport.com,  Brawn ha dichiarato di non voler sostituire Silverstone a favore della capitale inglese, ma di voler studiare un modo per integrare le due città, garantendo quindi all’Inghilterra il beneficio di ospitare ben due Gran Premi.

Naturalmente l’entusiasmo nei confronti di una gara cittadina a Londra è notevolmente alto, contando il fatto che si tratta di una città storica icona dello sport. Tuttavia gli aspetti da prendere in considerazione sono ancora molti, per cui probabilmente bisognerà attendere ancora diverso tempo prima che il tutto venga ufficializzato.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button