2018Formula 1

Formula 1 | La FIA indagherà sull’incidente di Sophia Floersch

“Controlleremo la situazione per raggiungere le conclusioni necessarie” ha dichiarato Todt

Topics

“Sophia è ora monitorata nel reparto di terapia intensiva e vi trascorrerà anche la notte dal lunedì al martedì“: queste le parole di Alexander Floersch, padre di Sophia rimasta coinvolta ieri nel terribile incidente di Macao.

L’assenza di lesioni al midollo fa tirare un sospiro di sollievo, nonostante sia stata accertata una frattura della settima vertebre cervicale. La FIA intanto è decisa a indagare sulle cause del botto, che poteva avere conseguenze ben peggiori.

“Dopo il grave incidente di oggi a Macao, la FIA si è mobilitata per aiutare le persone coinvolte e analizzare ciò che è accaduto, controlleremo la situazione per raggiungere le conclusioni necessarie. Auguro a tutti coinvolti una pronta guarigione”, ha pubblicato ieri sul proprio profilo Twitter Jean Todt.

Certo, resta risaputo la pericolosità del tracciato di Macao e anche Lucas Di Grassi ha voluto dire la sua a mezzo social: “Voglio chiarire una cosa: adoro il GP di Macao e tutti coloro che partecipano alla gara devono essere consapevoli dei rischi. Il motorsport è pericoloso e non sarà mai sicuro al 100%, dovremmo tutti ringraziare per l’incredibile lavoro svolto dalla FIA in sicurezza, questo incidente mostra quanto siano sicure le vetture”.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Altri articoli interessanti

Back to top button