20192020Formula 1

Formula 1 | Isola: “Vogliamo gomme con fascia d’utilizzo più ampia”

Il responsabile Pirelli, Mario Isola, risponde alle critiche mosse dai team, Haas in primis

Il responsabile del reparto corse Pirelli, Mario Isola, ha spiegato che il costruttore italiano sta già lavorando per ampliare il range di utilizzo  perché degli pneumatici, vista la difficoltà riscontrata dai team di Formula 1 nell’utilizzare al meglio le coperture.

Isola ha dichiarato che è un mistero per l’azienda spiegare perché la finestra operativa ottimale della temperatura dei pneumatici si stia rivelando così difficile da individuare: è Haas il team che ha sollevato maggiormente la questione. “Spendiamo milioni e milioni per sviluppare queste macchine e poi con gli pnematici fuori dalla finestra non riusciamo davvero ad andare avanti”, ha lamentato il team principal Guenther Steiner.

“Non sto dando la colpa solo a Pirelli, sto dando la colpa anche a noi”, ha aggiunto Steiner. “Ma in generale non è una cosa giusta. Non dovremmo stare a chiederci dopo la gara, ‘La tua gomma ha funzionato o no?'”

“Riguardo l’ampiezza della finestra di lavoro, ho sentito alcuni commenti secondo cui quest’anno sarebbe più ristretta, ma mi è difficile confermarlo”, ha detto Isola in un’intervista a Motorsport.com. Mario ha sottolineato che le gomme C3 e C4 sono le stesse mescole Soft e UltraSoft che Pirelli aveva fornito la scorsa stagione, mentre la C5 è molto simile all’HyperSoft dello scorso anno.

“Non capisco sulla base di cosa si possa dire che la finestra d’utilizzo sia più ristretta” ha ammesso Isola. “Ovviamente il range di lavoro dipende dalla mescola”.

Ciò che è chiaro è che dobbiamo lavorare in futuro per avere un range di lavoro più ampio, ha ammesso. “Ovviamente stiamo progettando nuovi pneumatici per il 2020, e anche per il 2021, considerando il futuro divieto di utilizzare le termocoperte, quindi stiamo cambiando l’approccio in cui progettiamo le mescole. Valuteremo se vogliamo introdurre qualcosa di nuovo per il 2020 da testare, anche per il 2021”, ha concluso l’italiano in un’intervista concessa a Motorsport.com.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close