2018Formula 1Gran Premio Russia

Formula 1 | Honda: a Sochi con la specifica C del motore supererà la Renault

L’ultimo upgrade motoristico della Honda dovrebbe far toccare i 750 cavalli al motore giapponese, scavalcando di fatto i 730 del Renault

A partire dal prossimo Gran Premio, la Toro Rosso potrebbe disporre di importanti novità. Secondo alcune indiscrezioni provenienti dai media olandesi, in occasione dell’appuntamento di Sochi, la Honda potrebbe decidere di far debuttare in pista la specifica C della sua power unit.
Il costruttore giapponese inizialmente avrebbe dovuto portare questo importante aggiornamento per il Gran Premio degli Stati Uniti ma la volontà di riuscire a fare bene in occasione della gara di casa, a Suzuka, avrebbe accorciato e di netto i tempi.

Per evitare di subire una penalizzazione proprio in occasione della gara di casa per Honda, a seguito della sostituzione di uno dei componenti della power unit, il motorista nipponico avrebbe deciso di far debuttare sulla Toro Rosso la nuova specifica a Sochi. Dopo alcuni anni di rodaggio, dove Honda ha evidentemente faticato con la McLaren, iniziano a vedersi i primi e importanti risultati per i giapponesi. Secondo alcune indiscrezioni raccolte dai colleghi di Ziggo Sport, l’ultimo upgrade che si potrebbe vedere sulla STR13 a partire dal Gran Premio di Russia dovrebbe far toccare i 750 cavalli al motore giapponese, scavalcando di fatto i 730 del Renault.

E se la Honda è decisa a portare avanti lo sviluppo della propria power unit, con compiacenza della Toro Rosso, non si può dire lo stesso della Red Bull e della Renault. A seguito degli inconvenienti della specifica C del propulsore francese coi quali Max Verstappen ha dovuto fare i conti a Marina Bay, è probabile che il pilota olandese a Sochi torni a montare la specifica B della power unit, incappando in una penalità. Dopo l’annuncio che la Red Bull utilizzerà i motori Honda nel 2019 e la promessa di Helmut Marko che ha più volte sostenuto come le power unit giapponesi saranno ben più performanti di quelle francesi, sembra proprio che la previsione dell’ex pilota austriaco possa avverarsi in anticipo.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close